Lionel Messi gioca con i bambini in spiaggia, il video della partita
Sport

Lionel Messi gioca con i bambini in spiaggia, il video della partita

lionel-messi-bambini
Lionel Messi

Durante una sua vacanza nei Caraibi, Lionel Messi è stato sorpreso a giocare con alcuni bambini sulla spiaggia come se fosse un turista qualunque.

Non capita tutti i giorni di incontrare uno dei più forti calciatori del mondo, e ancora più raramente capita che il suddetto calciatore si metta a giocare a pallone con tuo figlio. Il campione argentino Lionel Messi è stato infatti sorpreso a giocare a calcio con alcuni bambini su una spiaggia dell’isola di Jumby Bay ad Antigua, nel Mar dei Caraibi. A riprendere l’intera scena con il proprio smartphone è stata la madre dell’11enne Mackenzie O’Neill, il fortunato bambino inglese ritrovatosi a giocare con Messi.

Lionel Messi gioca con i bambini in spiaggia

Nel video ripreso dalla mamma di Mackenzie si può vedere la bandiera del Barcellona divertirsi assieme ai bambini sulla spiaggia dell’isola. Jumby Bay, nello stato caraibico di Antigua e Barbuda, è un ritiro abituale per Lionel Messi, che proprio qui aveva scelto di trascorrere la luna di miele con la moglie Antonella.

L’11enne Mackenzie si trovava sull’isola con i genitori quando a un certo punto ha avvistato il suo idolo.

Avvicinatosi alla famiglia di Messi, il ragazzino ha provato ad attirare la loro attenzione calciando un pallone ed è stato subito invitato dalla famiglia dell’argentino ad unirsi a loro. Nella partita sulla spiaggia era inoltre presente anche il figlio di Messi, Thiago, che Mackenzie descrive così: “Thiago è un giocatore fantastico per la sua età e non era timido nel giocare”.

Le parole del piccolo Mackenzie

Le immagini della partita hanno in breve tempo fatto il giro di internet, tanto da convincere il quotidiano argentino Olé a dedicare un’intervista al piccolo Mackenzie. Il bambino londinese ha infatti raccontato al tabloid sportivo come abbia fatto ad incontrare “la pulce” Messi: “Messi era con la sua famiglia in spiaggia. Ero da solo e ho cominciato a calciare la mia palla a pochi passi da dove si trovavano. Suo padre Jorge mi ha lanciato il pallone chiedendomi se volevo giocare con loro: abbiamo continuato con Leo e Thiago per 45 minuti!”.

Malgrado Messi non sappia parlare inglese questo non è stato un problema per l’11enne, che poteva contare sull’aiuto della compagna del calciatore: “La moglie di Messi ha tradotto perché parla molto bene l’inglese, più tardi ho finito per nuotare con Messi e siamo usciti su una piccola barca passando un sacco di tempo in acqua. Mi ha sollevato sulle sue spalle e Thiago mi ha seguito ovunque andassi”.

Insomma un incontro che il piccolo Mackenzie non dimenticherà facilmente e di cui ricorderà soprattutto l’umanità del grande campione: “Si è comportato come un normale papà, ho anche capito che a Messi è piaciuto molto vedere suo figlio giocare con altri bambini.

Mi ha dato consigli sul calcio? No, perché non parla inglese, ma vedere quanto è forte mi è stato d’aiuto. Giocare con Leo è stato incredibile, non lo dimenticherò mai. Spero di vedere lui e la sua famiglia anche l’anno prossimo”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Jacopo Bongini
Nato a Milano, classe 1993, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea in "Nuove Tecnologie dell’Arte". Parallelamente all'ambito artistico, nel quale partecipa a diverse mostre del settore come admin della pagina Facebook Karbopapero 900, durante gli anni universitari sviluppa la passione per il mondo dell’informazione e della comunicazione. Passione che lo porta a diventare collaboratore dapprima per Il Giornale e in seguito per Notizie.it.