×

Icc 2019, Juventus-Atletico finisce 1 a 2: bianconeri al nono posto

Nell'ultima partita dell'Icc 2019 la Juventus perde 1 a 2 contro l'Atletico Madrid in un match che ha visto numerose occasioni da parte de bianconeri.

juventus-atletico

Finisce con una sconfitta l’avventura della Juventus nella Icc 2019. Contro l’Atletico Madrid la squadra di Maurizio Sarri perde infatti per 2 a 1 in un partita decisa tutta nella prima mezz’ora di gioco. Con il risultato del 10 agosto la Juventus termina la International Champions Cup al quart’ultimo posto in classifica, mentre l’Atletico balza in seconda posizione dietro ai vincitori del Benfica.

Icc 2019, Juventus-Atletico Madrid 2-1

La partita inizia subito con un Atletico Madrid che punta sull’aggressività, ma viene smorzato già al settimo minuto da un cross di Pjanic, con il nuovo acquisto De Ligt che cerca la sponda non trovandola. Da qui inizia la crescita della Juve con Chiellini che trova una buona occasione all’11esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Dopo un precedente gol sfiorato al 22esimo, l’Atletico trova il vantaggio due minuti dopo con Joao Felix che colpisce al volo su cross dalla destra di Tripper.

A questo punto cercano di ripartire gli spagnoli ma dopo appena cinque minuti la Juventus agguanta il pareggio grazie a un destro di Khedira che viene servito da Pjanic dopo una respinta di Rabiot. A questo punto la partita diventa densa di emozioni e dopo un occasione mancata di Cristiano Ronaldo al 31esimo al 33esimo l’Atletico ritorna in vantaggio. A siglare il 2 a 1 è ancora Joao Felix che segna in scivolata sorprendendo il portiere bianconero Szczesny. Da questo momento la Juve cerca di rendersi pericolosa ma rimedia solo un tiro di Higuain che non centra lo specchio della porta.

Il secondo tempo

Inizia con un brivido la seconda frazione di gioco. Al 47esimo Douglas Costa colpisce il palo con un sinistro a giro e riaccende le speranze per la Juve.

È infatti un susseguirsi di grandi occasioni per i bianconeri, che tentano di avvicinarsi al gol con Higuain, Douglas Costa e Lodi. Ma è al 58 che arriva il secondo palo per la Juve, questa volta colpito da Rabiot con un sinistro violento dai 20 metri.

Tra le sostituzioni del 60esimo entra anche Buffon, che prende il posto di Szczesny tra i pali bianconeri. Malgrado i cambi l’Atletico riesce a mantenere il ritmo e a non farsi sopraffare, trovando persino l’occasione per il gol al 75esimo con un destro di Riquelme da 25 metri che sfiora il palo. Gli ultimi minuti di gioco vedono un costante pressing della Juve che va per tre volte vicina al pareggio con Cuadrado e Dybala ma che non riesce a trovare lo spunto giusto per il gol.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche