×

Federer ko agli Us Open: battuto dal bulgaro Dimitrov dopo 5 set

Federer ko ai quarti di finale degli Us Open. Grigor Dimitrov vola in semifinale così come Serena Williams.

federer ko

Roger Federer, terzo in Atp, saluta gli Us Open ai quarti di finale. Lo svizzero è stato battuto dal bulgaro Grigor Dimitrov, n. 78 al mondo, dopo ben 5 set (3-6 6-4 3-6 6-4 6-2). Per il bulgaro è la prima vittoria contro Federer, ed è quindi un doppio successo che gli permette di arrivare alle semifinali, pronto per affrontare Daniil Medvedev. “Sono stati i mesi più complicati della mia vita – ha detto il vincitore alla fine del match -. Ora è straordinario raggiungere un obiettivo così importante“.

Federer ko, ammette la sconfitta

Al termine dell’incontro che gli è costato l’eliminazione dagli Us Open ai quarti di finale, Roger Federer ammette la sconfitta: “Ho avuto bisogno di un trattamento alla schiena, per provare a vedere se riuscivo a scioglierla.

Grigor è stato bravo, è riuscito a battermi, tutto qui. Fisicamente il fastidio l’ho avvertito fin dall’inizio della partita, ma ero in grado di giocare. Solo, evidentemente, non sono stato in grado di vincere” ha ammesso lo svizzero.

Williams in semifinale

Un altro incontro clou della giornata è stato quello tra Serena Williams e Wang Qiang. Con un punteggio di 6-1 6-0 la Williams chiude l’incontro in 44 minuti portandosi a casa la centesima vittoria in un singolo agli Us Open e il passaggio alle semifinali. Wang aveva battuto l’australiana Ashleigh Barty con un punteggio di 6-2 6-4. La Williams, ora è a caccia del 24esimo trofeo Slam, che le permetterebbe di eguagliare il record raggiunto da Margaret Court.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche