×

Gran Premio di Singapore, nuovo trionfo Ferrari con Sebastian Vettel

Nel Gran Premio di Singapore la Ferrari centra il terzo successo consecutivo con una doppietta Vettel-Leclerc che lascia alle spalle le due Mercedes.

gran-premio-singapore-ferrari

Nella notte del Gran Premio di Singapore la Ferrari centra il terzo successo consecutivo, anche se questa volta Charles Leclerc è costretto a passare il testimone al compagno di squadra Sebastian Vettel in una gara giocata tutta dal punto di vista strategico. Dopo due primi posti di seguito, il monegasco termina infatti la corsa in seconda posizione. Un piccola delusione che tuttavia viene stemperata dall‘inaspettata doppietta rossa, un 1/2 assente dal Gran Premio di Ungheria del 2017.

Gran Premio di Singapore, trionfo Ferrari

Partito in pole position, Leclerc cede la prima posizione al compagno di squadra durante il primo giro di pit stop ai box. Fermatosi al 20esimo giro infatti, Vettel riesce a conquistare la testa della corsa e a mantenerla per tutto il resto della gara, aiutato in questo frangente anche da tre diversi ingressi della safety car, rispettivamente per i ritiri di Russell, Perez e Raikkonen.

Una strategia che però non è inizialmente andata giù a Leclerc, lamentatosi via radio con i box Ferrari: “Che diamine è successo? Dopo ne parliamo, non trovo assolutamente giusto l’undercut”.

Le nuove modifiche aerodinamiche apportate dal team tecnico sulla SF90 hanno però consentito l’agile vittoria delle rosse, lasciandosi alle spalle la Red Bull di Max Verstappen e le due Mercedes di Lewis Hamilton e Vallteri Bottas. A questo punto nella classifica piloti Leclerc e Vettel (rispettivamente con 200 e 194 punti) iniziano ad insidiare pericolosamente Hamilton e Bottas, attualmente a 296 e 231 punti. Nella classifica costruttori invece, la Ferrari accorcia le distanze sulla Mercedes portandosi a 394 punti contro i 527 della casa tedesca.

Il commento di Vettel

Una volta sul podio, il ferrarista Vettel commenta il risultato ringraziando tutti coloro che gli sono stati vicino: “Sono molto contento, grande gara.

Devo fare le mie congratulazioni al team. L’inizio della stagione per noi è stato difficile, ma nelle ultime settimane abbiamo ricominciato a prendere vita. Sono fiero del lavoro dei ragazzi a casa. Ma devo ringraziare anche tutti i tifosi. Nelle ultime settimane non sono stato al mio meglio, ma ho ricevuto tanti messaggi e lettere incredibili di sostegno in cui la gente mi raccontava le proprie storie di quando le cose non gli andavano bene. Mi hanno dato tanta forza e convinzione, ho cercato di mettere in pista tutto ciò che avevo”.

Nel parlare del decisivo pit stop che ha scalzato Leclerc dalla prima posizione, Vettel ha poi dichiarato: “La sosta? È stata una chiamata molto ritardata, pensavo fosse un po’ anticipata, perché non sapevo quanto sarebbero durate le gomme nel secondo stint.

Ho dato tutto nel mio giro d’uscita e mi ha sorpreso ritrovarmi davanti. Gestire le gomme è stato impegnativo, ho cercato di superare chi avevo davanti per aprire un distacco. Ma le safety hanno vanificato tutto. Chi ha deciso la sosta? Sono stato chiamato via radio appena prima delle curve 20 e 21. La strategia ha funzionato e sono contento”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche