×

Fabio Fognini: “Vincere uno Slam? Mai dire mai…”

Fabio Fognini è all'apice della sua carriera: il tennista ligure ci racconta in esclusiva i suoi prossimi obiettivi professionali e personali.

fabio fognini

Fabio Fognini tra sogno Atp Finals e nuova paternità: il tennista ligure è pronto ad affrontare le nuove sfide con entusiasmo. Nonostante il costante dolore alla caviglia Fabio non ha nessuna intenzione di mollare i suoi obiettivi.

Per te è stata una stagione speciale questa, hai vinto il torneo di Montecarlo, uno dei più prestigiosi e storici. Quanto ti senti vicino a bissare questo risultato magari in una prova dello Slam?

“La voglia c’è soprattutto perchè so di poter giocare bene su tutte le superfici. Vincere uno slam è difficile, quasi impossibile con i tre marziani che ho davanti. Sono nato in un’epoca sbagliata… fossi nato qualche anno dopo, sicuramente avrei avuto molte più chances.”

Hai partecipato pochi giorni fa alla Laver cup: come è andata? Ti è piaciuta la formula? Sei favorevole al coaching in campo (ti abbiamo visto interagire con Federer e Nadal al tuo angolo)?

“Una settimana che sicuramente non dimenticherò.

Un’ esperienza bellissima. È stata un premio a quello che ho costruito in 15 anni di carriera. Avere gente così a lato in panchina a parlarmi è sicuramente un bellissimo ricordo che porterò sempre con me. Sono due ragazzi semplici e super simpatici.”

Sei ancora in corsa per partecipare al Master di fine anno; ti senti di avere chance di andare alle Atp Finals??

“Speriamo. Sono importanti gli ultimi tornei della stagione, la trasferta in Cina, Stoccolma, Basilea, Paris Bercy.”

Nell’ultimo anno grazie ai tuoi risultati e a quelli di Berrettini il tennis italiano maschile è tornato prepotentemente in voga: ti piace il gioco di Matteo? Hai fiducia visto che ora abbiamo molti tennisti italiani in top 100 di ambire a grandi risultati anche in Coppa Davis?

“Si molto. In Italia negli ultimi dieci anni , nel tennis abbiamo visto sempre protagoniste le donne. Finalmente,
adesso ci siamo anche noi maschietti che ci esprimiamo e stiamo portando a casa ottimi risultati.”

Hai confermato di aver deciso di non operarti alla caviglia e di voler proseguire la stagione agonistica nonostante tu non sia in forma perfetta: come mai questa decisione?

“È un periodo non semplice per i motivi che tutti sanno, adesso cerco di stringere i denti in questo finale di
stagione. L’ipotesi di operarmi c’è ma non è il momento di parlarne.”

Tu e Flavia Pennetta siete in attesa del vostro secondo figlio dopo la nascita di Federico. Li vedremo
in futuro sul campo da tennis come mamma e papà?

“Si, arriverà una sorellina a Federico. Non so se li vedremo in un futuro su un campo da tennis, l’importante è
che facciano sport e quello che più gli piaccia .”

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.itha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Andrea Ienco

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.itha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.

Caricamento...

Leggi anche