×

Balotelli risponde al capo ultrà del Verona: “Ignoranti, state impazzendo”

Le gravi accuse del capo ultrà gialloblù: "È italiano solo perchè ha la cittadinanza". La replica del giocatore arriva su Instagram.

capo ultrà verona balotelli

Durante la partita di ieri, domenica 3 Novembre 2019, tra Verona e Brescia, Mario Balotelli è stato vittima di diversi cori razzisti che lo hanno fatto andare su tutte le furie. Il giocatore ha persino minacciato di lasciare il campo da gioco, cambiando idea solamente grazie all’azione di arbitro e compagni di squadra.

Il capo degli ultrà del Verona (e coordinatore di Forza Nuova per il Nord Italia), Luca Castellini, ha rilasciato un’intervista in una emittente veneta. Al giornalista avrebbe detto: “Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana, ma non potrà mai essere del tutto italiano”.

Castellini ha poi rigettato le accuse di razzismo in quanto i cori rivolti a Balotelli erano per il fatto che sia un calciatore: “Ce l’abbiamo anche noi (il Verona, ndr) un ne**o in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani”.

La risposta di Balotelli

La replica di Balotelli è arrivata tramite Instagram stories.

Il calciatore ha riportato le affermazioni di Castellini commentando che “qua non c’entra niente il calcio. State insinuando a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri. Qua state impazzendo, svegliatevi ignoranti, siete la rovina”. Balotelli ha poi sottolineato la poca coerenza di chi oggi lo insulta, ricordando che “però quando Mario faceva – e vi garantisco che farà ancora – gol per l’Italia vi stava bene, vero?“.

In un’altra storia, ha concluso: “Le persone così vanno radiate dalla società, non solo dal calcio. Basta mandar giù. Basta lasciar stare. Basta, basta”.


Capo ultrà Verona contro Balotelli

L’intervistatore ha voluto far notare a Castellini l’espressione da lui usata. Il capo ultras ha risposto: “Ci sono problemi a dire la parola ne**o? Mi viene a prendere la commissione Segre perché chiamo uno ne**o? Mi vengono a suonare il campanello?”.

E già nella serata di ieri il capo ultrà, sul suo profilo Twitter, aveva pubblicato un messaggio con scritto: “Balotelli volevi godere del black pass de ‘il ne**o ha sempre ragione’, ma tu sei più stupido che ne**o”.

Sulla vicenda dei cori, è intervenuto anche il Ministro per le Politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora, il quale ha condannato quanto accaduto e auspicato iniziative concrete per combattere episodi di intolleranza e discriminazione.

Lui stesso ha assicurato che parlerà con Federcalcio e Leghe per reprimere situazioni del genere. Il Ministro ha poi concluso dicendo: “La maggioranza silenziosa del tifo alzi un grido di fronte a questa barbarie e restituisca al calcio i nobili valori di cui è da sempre portatore”.

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alberto Pastori

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.

Leggi anche