×

Atalanta-Dinamo, sogno Champions ancora vivo per Gasperini

L'Atalanta centra un successo fondamentale a San Siro per tenere vivi i sogni Champions: in Ucraina si decide il futuro europeo.

L’Atalanta era chiamata al successo nel match contro la Dinamo per continuare a sperare nel sogno Champions League, dopo un avvio a dir poco sconcertante. Il solo punto conquistato nelle prime quattro giornate aveva consentito alla squadra di Gasperini di inseguire il secondo posto, visti i cinque punti dello Shakhtar e della Zagabria con il Manchester City ormai certo della prima posizione. A San Siro finisce 2-0 grazie alle reti di Muriel e Gomez.

Atalanta-Dinamo, la cronaca del match

L’Atalanta parte fortissimo nel primo tempo anche grazie all’aiuto dei 30 mila di San Siro: l’obiettivo è vincere e la squadra di Gasperini prova sin da subito ad imporre il proprio ritmo al match. Due grandissime occasioni nei primi venti minuti prima con Hateboer e poi con Pasalic ma, in entrambi i casi, la Dinamo si salva fortunosamente.

Al 27′ arriva il calcio di rigore trasformato da Luis Muriel che porta in vantaggio i padroni di casa meritatamente. Al 35′ gli ospiti vanno ad un passo dalla rete del pareggio con il talento croato Orsic, ma la traversa nega il gol del pari. A inizio ripresa il ‘Papu’ Gomez trova un gioiello che porta sul 2-0 l’Atalanta, confermando l’ottimo momento di forma per il capitano argentino.

Cosa dice la classifica…

Il Manchester City non è andato oltre il pareggio in casa contro lo Shakhtar e chiude il discorso legato al primo posto grazie agli 11 punti conquistati in queste prime 5 giornate. Il futuro dell’Atalanta si deciderà nell’ultima gara del girone: in caso di vittoria in Ucraina contro lo Shakhtar e in caso di non vittoria della Dinamo con il City sarà qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

Scontri prima della gara

Da segnale, purtroppo, gli scontri che hanno preceduto la gara all’esterno di San Siro dove tre tifosi dell’Atalanta sono rimasti feriti: è stato necessario l’intervento degli agenti di polizia in tenuta antisommossa per allontanare le due tifoserie venute a contatto poco più di un’ora prima del match.

Erano circa 3 mila i croati che avevano raggiunto Milano in occasione della partita di Champions, creando varie problematiche alla viabilità in centro città.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche