×

L’Inter ribalta il Milan e raggiunge la vetta: Ibrahimovic non basta

Condividi su Facebook

Il derby della Madonnina si è concluso con un'incredibile rimonta dell'Inter ai danni del Milan di Zlatan Ibrahimovic. Ora i nerazzurri sono in testa.

inter-milan-brozovic

Con una sorprendente rimonta nel secondo tempo l’Inter beffa il Milan e riesce a portarsi in vetta alla classifica della Serie A al pari della Juventus, approfittando della sconfitta patita dai bianconeri contro l’Hellas Verona. Gli uomini di Antonio Conte soffrono per tutto il primo tempo andando sotto di due reti, ma è con la seconda frazione di gioco che i nerazzurri inseriscono la quinta e riprendono possesso della partita terminandola con un magistrale 4 a 2.

Inter-Milan: la cronaca

I rossoneri partono subito in attacco mostrandosi pericolosi contro un’Inter che invece fa fatica ad uscire dalla propria metà campo. Già al nono minuto Chalanoglu porta il Milan a un passo dal gol con un palo a portiere battuto che fa tremare Antonio Conte.

Al 24esimo l’Inter prova a replicare agli assalti del Diavolo, ma il tiro di Vecino viene facilmente respinto da Donnarumma.

Il Milan nel frattempo continua a fare sua la partita fino al gol dell’1 a 0 che giunge al 40esimo minuto: un tocco di Rebic su sponda di Ibrahimovic per il quale non può nulla il portiere nerazzurro Padelli. Ma i rossoneri non sembrano volersi fermare e al 46esimo del primo tempo è lo stesso Ibra a confezionare il raddoppio con un colpo di testa vincente su calcio d’angolo.

La rimonta nel secondo tempo

Con l’inizio della seconda frazione di gioco l’Inter sempre avere maggiormente il polso della situazione riaprendo la partita già al 51esimo con un sinistro al volo di Brozovic che fa finire il pallone nell’angolino portando la squadra sull’1 a 2.

Tempo due minuti e arriva anche il pareggio firmato da Vecino, abile a sfruttare un’incertezza della difesa rossonera.

A questo punto il Milan inizia ad accusare il colpo e sembra non essere la stessa squadra che giocava nel primo tempo, quando al 70esimo arriva anche il terzo gol dell’Inter che completa in questo modo la rimonta: un colpo di testa di De Vrij su calcio d’angolo che ribalta il risultato fissandolo sul 3 a 2. Sul finale altra occasione per i nerazzurri, con Barella che si trova solo davanti a Donnarumma ma non riesce a superare il portiere rossonero. Al 93esimo Lukaku riesce a chiudere definitivamente il match con un crosso sulla destra che porta il risultato finale sul 4 a 2.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche