×

Coronavirus, Paulo Dybala positivo: “Sono in perfette condizioni”

Condividi su Facebook

L'attaccante della Juventus Dybala ha contratto il coronavirus: a dare l'annuncio è stato lui stesso.

coronavirus dybala

Paulo Dybala ha annunciato di essere positivo ai test per il coronavirus insieme alla compagna Oriana Sabatini. I due sono in buone condizioni e sono entrambi asintomatici. Sale così a tre il numero dei contagiati all’interno della squadra bianconera.

Coronavirus: Paulo Dybala positivo

A comunicare la positività sono stati sia il diretto interessato che la Juventus tramite un comunicato ufficiale. Dybala ha scritto un post pubblicato sui suoi canali social informando del risultato ma rassicurando i tifosi del fatto che “fortunatamente siamo in perfette condizioni“. Ha infine postato una fotografia con Oriana, ringraziato tutti per i messaggi ricevuti e affermato che entrambi non hanno alcun sintomo. Già nella giornata precedente il calciatore argentino aveva spiegato in una diretta su Instagram di aver effettuato le analisi e di essere in attesa dei risultati.

Poco dopo la Juve ha confermato la positività dell’attaccante tramite un comunicato sul proprio sito ufficiale.

Ha anche aggiunto dei dettagli spiegando che già da mercoledì 11 marzo 2020 si trovava in isolamento volontario domiciliare e che, come agli altri membri della squadra, a distanza di pochi giorni era stato sottoposto ad esami medici. Ora continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime.


Con Dybala è quindi salito a tre il numero dei bianconeri positivi. Il primo di cui i test avevano riscontrato la positività era stato Daniele Rugani, seguito poi dal francese Blaise Matuidi.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche