×

Coronavirus, medico francese: “Lione-Juventus partita zero”

Condividi su Facebook

Un medico francese in pensione ha indicato Lione-Juventus come partita zero che avrebbe dato il via alla diffusione del coronavirus.

coronavirus lione Juventus
coronavirus lione Juventus

Marcel Garrigou-Grandchamp, medico francese in pensione, ha indicato Lione-Juventus come partita zero che avrebbe dato il via al contagio di coronavirus. Uno studio dell’Agenzia Regionale della Sanità però smentisce categoricamente.

Coronavirus, Lione-Juventus partita zero?

Il mondo del calcio vive da oltre un mese in quarantena, e mentre le istituzioni si aggiornano quotidianamente per capire come e quando ripartire, spuntano nuove ipotesi sulle partite incriminate per aver fatto fatto esplodere il coronavirus, tra le quali Lione-Juventus.

Marcel Garrigou-Grandchamp, medico francese ormai in pensione, avrebbe indicato proprio l’andata degli ottavi di Champions tra transalpini e bianconeri come possibile partita zero del contagio.

Origine del contagio

Quella partita – sottolinea Garrigou-Grandchamp in un articolo pubblicato dal sito della Federazione dei medici e ripreso dall’Equipeha portato a Lione tifosi da tutta Italia e non solo dal Piemonte, che secondo le autorità francesi non rappresentava un territorio a rischio”.

Esattamente due settimane dopo, continua, c’è stata l’esplosione dei casi di Covid-19 in tutta la regione. Il medico inoltre a sostegno della sua tesi allega anche grafici e articolo di Walter Ricciardi, rappresentante italiano all’Organizzazione Mondiale per la Sanità in cui indica come Atalanta-Valencia precedentemente abbia avuto un ruolo importante nella propagazione del virus in Lombardia.


La smentita

L’Equipe però smentisce la tesi del medico francese, citando l’Agenzia Regionale della Sanità di Lione che precisa come lo studio dell’evoluzione del virus nei seguenti 14 giorni non abbia potuto creare questi effetti a catena nella regione.

Il quotidiano Le Parisien ha sollevato invece le prime perplessità su Psg-Borussia Dortmund dell’11 marzo, disputata a porte chiuse ma con almeno 5 mila tifosi ammassati per sostenere la propria squadra in Francia.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.