×

Coronavirus, “importante donazione” di Djokovic all’ospedale di Bergamo

Condividi su Facebook

Novak Djokovic ha effettuato una donazione all'ospedale di Bergamo per fronteggiare l'emergenza coronavirus.

djokovic adria tour

Ospite a Porta a Porta, Peter Assembergs, direttore dell’ASST di Bergamo Ovest, aveva confessato che l’ospedale di Bergamo aveva ricevuto numerose donazioni. Spesso i gesti di solidarietà non passano attraverso i media e non sempre le persone rendono note le loro piccole gentilezze.

Si è parlato, nella trasmissione, di “donazioni importanti” senza specificare le cifre. Ad un certo punto, però l’attenzione del direttore si è focalizzata sulla gentile donazione di Djokovic, il numero 1 del tennis mondiale: la sua generosità nei confronti dell’ospedale di Bergamo ha stupito il direttore del’ASST.

Coronavirus, la donazione di Djokovic

“Ci sono arrivate donazioni importanti anche dall’estero e a me questo ha colpito – ha confessato il direttore dell’ASST -. Una che mi è rimasta impressa è quella di Novak Djokovic, numero 1 del tennis mondiale, che ha già fatto delle grandi donazioni per la Serbia, il suo Paese”. Di fronte all’emergenza coronavirus in atto nel nostro Paese, Djokovic “ha voluto pensare anche a noi”, della provincia di Bergamo.

“Per me questo è un grand’uomo, spero un domani di poterlo abbracciare”. Infatti, lo sportivo ha donato una somma ingente e non nota all’ospedale di Bergamo per fronteggiare l’emergenza coronavirus: Djokovic ha dimostrato di avere un cuore d’oro oltre che un talento innato.

L’ingente donazione di Djokovic, ha spiegato ancora il direttore, “ci permetterà di ammodernare e di ingrandire la shock room della terapia intensiva dell’ospedale di Treviglio che durante l’emergenza Covid è il cuore delle attività rianimatorie”.

Ma il denaro verrà impiegato anche per “ampliare gli ambienti, gli impianti e le attrezzature (pensili, lampade, monitor, defibrillatori) che renderanno il reparto sempre pronto a rispondere alle esigenze di emergenza-urgenza del territorio”.

Il messaggio su Instagram

Non molto tempo prima, infine, Nole aveva già dimostrato la sua vicinanza al popolo italiano con alcuni messaggi apparsi sul suo profilo Instagram: “Cara Italia – scriveva il campione -, anche se stai attraversando un periodo molto difficile, sappi che non sei sola in questa situazione. Ti sosteniamo e ti inviamo il nostro amore, il nostro sostegno, le nostre preghiere e desideriamo tu rimanga forte per affrontare e superare questi giorni difficili. Resta forte e coraggiosa, fiduciosa, sana e unita. Andrà tutto bene”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.