×

Inter, ripreso Lukaku per le sue dichiarazioni sul coronavirus

Le dichiarazioni di Lukaku sul coronavirus non sono piaciute all'Inter che ha ripreso in privato il giocatore.

inter lukaku dichiarazioni coronavirus

Continuano le polemiche per le dichiarazioni sul coronavirus da Romelu Lukaku. L’attaccante dell’Inter, durante una diretta su Instagram con il connazionale Dries Mertens e la moglie Kat Kerkhofs, si era così espresso: “Abbiamo avuto una settimana libera a dicembre.

Siamo tornati e giuro che 23 giocatori su 25 dell’Inter erano malati. Non è uno scherzo, chissà se era coronavirus”. La società non ha commentato in via ufficiale le parole del proprio tesserato, ma, stando a quanto sostenuto dalla Gazzetta dello Sport, avrebbe ripreso in privato il giocatore in quanto non avrebbe gradito le sue esternazioni.

Lukaku e le dichiarazioni sul coronavirus

Va inoltre precisato che ci sono alcuni particolari del racconto dell’attaccante che non tornano. Anzitutto le date: Lukaku parla di ritorno dalle vacanze di Natale e dei 23 giocatori malati, usando come esempio per confermare la tesi il giramento di testa di Skriniar contro il Cagliari. Ma contro i rossoblù era il 26 gennaio, l’Inter aveva già ripreso ad allenarsi da molto più di una settimana tanto che la trasferta di Napoli del 6 gennaio aveva come assenti solo Asamoah e D’Ambrosio, da tempo infortunati.

É la società nerazzurra stessa poi a far sapere che dall’inizio del 2020 sono stat registrati soltanto 4 casi di influenza, dato questo perfettamente in linea con quello dell’inverno precedente. Quindi la situazione dei 23 malati su 25 non sarebbe mai esistita e a testimoniarlo ci sarebbero le riprese degli allenamenti. Ricordiamo poi che nessuna persona facente parte della società Inter, dai giocatori agli addetti ai campi, è risultato positivo al Covid-19.

Contents.media
Ultima ora