×

Basket, Petrucci: “Punto a Genova in Serie A”

Condividi su Facebook

Il Presidente della Fip Gianni Petrucci è tornato a parlare delle misure che il Governo dovrebbe mettere in campo per aiutare le società sportive.

La Serie A di basket rischia il crollo più totale? L’ipotesi è, purtroppo, molto concreta. Molti club sono infatti pronti a rinunciare alla massima serie a causa delle gravi problematiche economiche. Il presidente FIP Gianni Petrucci sta cercando di risolvere questo grande problema, insistendo in particolar modo sul credito d’imposta come ciambella di salvataggio per le squadre.

L’obiettivo di Petrucci per la Serie A

Quanto inciderà la pandemia Coronavirus nel basket italiano? Purtroppo molto. A differenza di altri sport, basti pensare al calcio, la pallacanestro soffrirà moltissimo di questo stop forzato. Per questo motivo il Presidente Fip Petrucci sta cercando in tutti i modi delle soluzioni: “Sono anni che si auspicavano norme non più rigide ma rispondenti a un campionato dove se parti sai pure che devi terminarlo.

Norme fatte nella piena autonomia della Comtec con la conoscenza dei presidenti di Lega. È una concausa: come si poteva pensare che nessun club di basket sarebbe stato coinvolto nella crisi.”

Il sogno Genova

Gianni Petrucci non ha neanche nascosto il suo grande sogno per la prossima stagione sportiva di basket: quello di riportare questo sport nelle grandi città. In questo senso uno degli obiettivi principali è quello di creare una squadra forte a Genova: “Vediamo se riesco a convincere Beniamino Gavio, imprenditore di successo che ha Tortona in A­2.

Nel calcio il lodo che porta il mio nome fu fatto per evitare di trovarsi senza sport in quelle città che d’incanto si erano ritrovate con problemi. Sto pensando a qualche idea del genere nel basket, lo dirò nel consiglio federale di venerdì prossimo. Sarà qualcosa che possa creare interesse e faccia entrare grandi imprenditori nel basket.”

Infine il Presidente Fip si augura un aiuto concreto per il basket da parte del governo italiano.

Come? Attraverso il credito d’imposta sulle sponsorizzazioni sportive che secondo Petrucci salverebbe tutte le società professionistiche e non solo.

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Andrea Ienco

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.