×

Dopo Juve-Milan scoppia la polemica, Balasso: “Vorrei capire meglio”

Polemica dopo Juve-Milan a causa delle scene di 'assembramento'. La rabbia di Balasso.

juve-milan-polemica
Polemica dopo Juve-Milan

Riparte il calcio, Juve-Milan ha segnato un nuovo inizio dopo lo stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria da Coronavirus: ma è subito polemica. Spalti vuoti, squadre che entrano una per volta, niente abbracci dopo eventuali gol – scene a cui ancora non si è assistito in Italia dato il pareggio a reti bianche della sfida di Coppa Italia – e vietate le proteste nei confronti del direttore di gara.

Ma su quest’ultimo punto Juve-Milan ha evidenziato una grave pecca che non è passata inosservata sui social network. E monta la polemica dopo la sfida di venerdì 12 giugno.

Natalino Balasso, attore italiano, non le manda di certo a dire e su Facebook commenta così le scene viste: “Vorrei capire meglio quella questione che a teatro si possono fare solo monologhi, oppure letture con leggio distanziato di 2 metri. Sì, vorrei capire meglio com’è che ci stiamo facendo prendere per in giro”.

La polemica dopo Juve-Milan

Ma non è il solo. Su Twitter, infatti, sono stati tanti i messaggi stizziti di chi ha assistito a Juve-Milan. Magari non in un bar perché si creano assembramenti, ma intanto in campo Kessie è andato più volte faccia a faccia con l’arbitro. Oppure senza potersi scambiare un abbraccio con un amico, mentre in area di rigore Romagnoli e Cristiano Ronaldo se le sono date di Santa ragione.

“Baci e abbracci in Juve-Milan” commenta un utente, un altro si sfoga senza mezze misure: “Non che mi interessi la partita, ma questa è una vera e propria farsa: fuori dallo stadio non esiste il Coronavirus?!”. Insomma, il calcio riparte ma le polemiche sono all’ordine del giorno.

Contents.media
Ultima ora