×

Alex Zanardi, l’ultimo bollettino: “Stabile e grave, prognosi riservata”

Per volere della famiglia di Zanardi, quello del 24 giugno è l'ultimo bollettino medico fino a quando non si avranno sostanziali variazioni.

alex zanardi bollettino 24 giugno
Alex Zanardi, il bollettino del 24 giugno

Quello emesso dall’ospedale di Siena alle ore 12 del 24 giugno è l’ultimo bollettino medico sulle condizioni di Alex Zanardi. Lo ha deciso la famiglia, che non ritiene utile diffondere ulteriori informazioni con cadenza giornaliera “sin quando non ci saranno variazioni significative sul suo stato di salute”.

Al momento, fanno sapere i medici che hanno in cura il campione paralimpico, Zanardi ha superato “la quinta notte di degenza senza sostanziali variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico. È sempre sedato, intubato e ventilato, la prognosi rimane riservata“.

L’ultimo bollettino di Zanardi

Intanto, proseguono le indagini sull’incidente occorso al campione paraolimpico. Che potrebbe essere senza colpevoli secondo quanto riferito dal legale del camionista coinvolto nell’impatto.

“Da quanto abbiamo visto finora – spiega l’avvocato difensore dell’autista del Tir -, la situazione sembra chiara: l’autista del camion non ha alcuna responsabilità nella tragedia di Zanardi. Per dimostrarlo serviranno delle perizie. Consulenze a regola d’arte, soprattutto sulle condizioni dell’asfalto. Solo così eviteremo il balletto dei tecnici di parte”.

Il bollettino del 23 giugno

Nella giornata del 23 giugno il bollettino di Alex Zanardi recitava quanto segue: “Condizioni di stabilità nei parametri cardio-respiratori e metabolici. Il quadro neurologico resta invariato nella sua gravità. Il paziente rimane sedato, intubato e ventilato meccanicamente. Eventuali riduzioni della sedo-analgesia, per la valutazione dello stato neurologico, verranno prese in considerazione a partire dalla prossima settimana. La prognosi rimane riservata”.

Contents.media
Ultima ora