×

L’Atalanta sconfigge il Napoli e mantiene la rotta verso la Champions

Condividi su Facebook

L'Atalanta conquista la settima vittoria di fila e lo fa battendo il Napoli con due gol in sequenza arrivati nei primi dieci minuti della ripresa.

Si prospettava una partita cruciale a Bergamo e alla fine l’Atalanta è riuscita a rimanere in zona Champions League sulla scia delle prime tre in classifica battendo un Napoli che si era mostrato in forte ripresa nelle ultime giornate di campionato.

Dopo un primo tempo scarso di emozioni, degno di nota soltanto un colpo di testa di Koulibaly finito poco sopra la porta, i due gol di Mario Pasalic e Robin Gosens hanno sbloccato la partita permettendo alla Dea di superare agevolmente gli azzurri.

L’Atalanta sconfigge il Napoli

Senza infamia e senza lode la prima frazione di gioco, con pochi episodi realmente significativi ad eccezione di un colpo di testa di Koulibaly che finisce sopra la traversa nonostante fosse praticamente solo davanti al portiere atalantino Gollini. Alla mezz’ora del primo tempo un contrasto in area tra Ospina e il compagno di squadra Rui costringe il portiere del Napoli a uscire definitivamente dal campo e a venire sostituito da Meret.

Con l’inizio del secondo tempo l’Atalanta punta a sbloccare il risultato e al 47esimo arriva il gol di Mario Pasalic, che porta la Dea sull’1 a 0. Non passano neanche dieci minuti quando al 56esimo Robin Gosens raddoppia ipotecando la partita a mezz’ora dalla fine del secondo tempo grazie a un mirabile cross di Castagne dalla fascia destra che trova libero il calciatore tedesco.

All’80esimo l’arbitro annulla un gol al Napoletano Milik a causa di un fuorigioco del polacco sul tiro del difensore Rui.

Le formazioni delle due squadre

Per questo match la Dea si è affidata al 3-4-3 con Gollini in porta e a seguire Toloi, Caldara, Djimsiti in difesa, poi Gosens, Pasalic, de Roon e Castagne a centrocampo e infine le tre punte Gomez, Freuler e Zapata. Gli uomini di Gennaro Gattuso hanno preferito invece puntare a un 4-3-3 con Ospina, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly e Rui in difesa, Ruiz, Demme e Zielinski a centrocampo e in attacco Insigne, Mertens e Politano.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.