×

Bruno Peres, sequestrato il suo attico a Roma

Condividi su Facebook

Sequestrato l’attico in cui vive il calciatore della Roma Bruno Peres, un appartamento del valore di 3 milioni di euro.

bruno peres attico roma sequestrato

L’attico in cui vive Bruno Peres è stato sequestrato. Nel corso della notte del 6 luglio 2020, i carabinieri si sono presentati presso l’appartamento del calciatore nella zona residenziale Eur di Roma. Sono stati apposti i sigilli ad un appartamento che ha un valore pari a 3 milioni di euro.

Quello alla casa del calciatore, è solamente uno dei tanti che sono stati eseguiti nel corso della giornata. I carabinieri, infatti, hanno anche arrestato 28 persone per associazione a delinquere con finalità di truffa aggravata. L’associazione aveva come scopo il conseguimento dell’erogazioni pubbliche in concorso e dell’emissione di fatture.

Sequestrato l’attico di Bruno Peres

I dettagli della vicenda sono da chiarire. Quel che è certo è che non è coinvolto il calciatore. Peres, infatti, ha stipulato un regolare contratto di comodato d’uso con Fabio Pignatelli, proprietario dell’immobile.

La strutta è stata spesso usata dai vari calciatori stranieri che si sono avvicendati alla Roma. Stando alle prime ricostituzione, solamente dopo essersi tranquillizzato e accertato che quelli che bussavano fossero veri carabinieri, Peres avrebbe collaborato e messo le forze nell’ordine nelle condizioni di svolgere il loro lavoro. Il legale di Pignatelli, Massimo Ferrandino, ha rilasciato delle brevi dichiarazioni ad Agenzia Nova:“La vicenda ha ancora contorni poco definiti. Aspettiamo di leggere gli atti per valutare eventualmente il ricorso al riesame”.


L’operazione dei carabinieri

L’operazione intrapresa dai carabinieri è stata davvero immane. Più di 43 persone tra gli indagati e gli arrestati e circa 25 immobili sequestrati. Inoltre, sono stati bloccati circa 290 conti correnti. Il legale di Pignatelli ha voluto, inoltre, anche tranquillizzare la stampa su cosa succederà al calciatore della Roma: “Aveva un regolare contratto di comodato con il signor Pignatelli.

Nelle prossime ore verrà contattato da noi legali per trovare una soluzione”.

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonio Maione

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.