×

Inter meritevole ma sfortunata, reti inviolate contro la Fiorentina

Condividi su Facebook

Nonostante la netta superiorità i nerazzurri non riescono ad andare oltre lo zero a zero. Nella ripresa rete annullata a Candreva per fuorigioco.

Nella cornice dello stadio Meazza svaniscono ormai quasi ufficialmente per l’Inter le possibilità di rimanere sulla scia della Juventus, uscita vincitrice contro la Lazio il 20 luglio, e giocarsi quindi le ultimissime chance scudetto della stagione. Un pareggio dal sapore amaro che non da certezze nemmeno per la qualificazione matematica in Champions League.

La Fiorentina invece cercava i tre punti per risollevarsi a metà classifica e scongiurare dunque un pericoloso scivolamento nella zona retrocessione, ma con tutta probabilità dovrà attendere ancora le prossime giornate.

Inter – Fiorentina, la cronaca

Con l’inizio del primo tempo è l’Inter a partire subito in attacco, trovando un’occasione da gol già al quinto minuto con una conclusione ravvicinata di Lukaku che però trova reattivo il portiere viola Terracciano.

All’11esimo Terracciano è ancora protagonista parando una potente conclusione di Barella che recupera una precedente respinta del portiere sul tiro di Candreva.

I nerazzurri però non mollano ed ecco che al 18esimo arriva il palo di Lukaku, che servito da Eriksen tenta al conclusione di testa sbagliando di pochissimo. Al 34esimo di nuovo Lukaku prova a concludere a pochi passi dalla porta ma Terracciano respinge, mentre pochi minuti dopo arriva uno dei pochi guizzi della Fiorentina in questo primo tempo, con un colpo di testa di Pezzella che però non riesce a inquadrare la porta.

Il secondo tempo

A cinque minuti dall’inizio della ripresa arriva un gol annullato all’Inter a causa di un fuorigioco da parte di Candreva, mentre al 52esimo ecco il secondo palo nerazzurro da parte di Sanchez, che servito da Lukaku non riesce a inquadrare la porta avversaria. Al 64esimo occasione per la Fiorentina con Venuti che serve Kouamè in area ma fortunatamente Ranocchia anticipa e mette in corner.

Al 79esimo la viola ci riprova con Lirola che però si trova davanti un superbo Handanovic a sbarrargli la strada.

I toscani sembrano aumentare il ritmo negli ultimi minuti del secondo tempo, trovando al 92esimo un pericoloso contropiede che però sfuma per troppa indecisione da parte di Chiesa.

Le formazioni delle due squadre

Per questo match i nerazzurri si sono affidati al 3-4-1-2 con Handanovic in porta e a seguire D’Ambrosio, De Vrij, e Godìn in difesa, poi Candreva, Barella, Gagliardini e Young a centrocampo e infine Eriksen a smistare palloni per Lukaku e Sanchez in attacco.

Gli uomini di Beppe Iachini, la cui panchina è attualmente ancora in bilico, scendono invece in campo con un 3-5-2, con Teracciano tra i pali e poi Milenkovic, Pezzella e Caceres in difesa, Venuti, Duncan, Badelj, Castrovilli e Dalbert a centrocampo e infine in attacco le due punte Cutrone e Ribery.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.