×

Siviglia-Inter, il labiale di Conte a Lukaku: “Romelu mio…nooo”

Condividi su Facebook

Il labiale che Conte rivolge a Lukaku è segno del profondo rapporto tra i due, tradito dalla giornata negativa del suo pupillo.

conte labiale lukaku
conte labiale lukaku

Antonio Conte ha commentato a caldo con eloquente labiale l’occasione sprecata per il pareggio da Lukaku nel finale, dopo che lo stesso belga aveva regalato il gol del vantaggio al Siviglia proprio a causa di un suo autogol. “Romelu mio…noo”, una frase che rappresenta la simbiosi tra calciatore e allenatore, tradito questa volta dal suo pupillo.

Il labiale di Conte al gol sbagliato di Lukaku

Romelu mio..no”: questa è stato il labiale proferito dalla panchina da Antonio Conte, incredulo dopo aver visto il suo miglior uomo in campo Romelu Lukaku sciupare l’occasione del 3-3.

Il gigante blega si è fatto ipnotizzare dal portiere del Siviglia Bono, sprecando così la ghiotta occasione di un pareggio in extremis che avrebbe potuto prolungare le speranze degli interisti.

Croce e delizia

Come da copione, si è rivelata la serata di Lukaku, sia nel bene che nel male. L’ex Manchester United si era procurato e poi trasformato il rigore nel primo tempo del momentaneo 1-0, alimentando le speranze nerazzurre.

Purtroppo nella seconda frazione il belga ha mostrato la parte più oscura della medaglia interista, dapprima regalando con un clamoroso autogol il 3-2 al Siviglia e poi sprecando incomprensibilmente il pareggio.

Una finale da incubo che però non puà cancellrsre la stagione straordinaria del belga. Il belga è andato a segno ben 11 volte consecutive in EL, come mai nessuno prima di lui. A livello di staistiche e confronti con i fenomeni del passato, ha eguagliato il record di gol alla prima stagione di Ronaldo il fenomeno (34 gol). Numeri incontrovertibili che certificano una stagione da urlo, macchiata solo da quei due unici errori.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.