×

Usain Bolt è positivo al Covid: due giorni prima era stato a una festa

Condividi su Facebook

Anche un campione incontrastato come Usain Bolt ha contratto il coronavirus. È quanto emerso dall'esito al tampone effettuato qualche giorno fa.

Usain Bolt positivo Covid

Una festa di compleanno indimenticabile per Usain Bolt, risultato positivo al Covid dopo due giorni dai festeggiamenti. È quanto riporta la stampa giamaicana: il primatista avrebbe ricevuto l’esito positivo due giorni dopo il suo compleanno. Attualmente, il velocista si trova in isolamento, mentre le autorità stanno ricostruendo altri contatti a rischio fra i partecipanti alla festa.

In un video diffuso via Twitter, l’atleta ha confermato e invitato alla cautela, senza abbassare la guardia.

Anche Usain Bolt è positivo al Covid

Attualmente, la stampa riferisce che Bolt è in isolamento.

Il 21 agosto scorso, il primatista del mondo nei 100, 200 e 4×100 ha festeggiato i suoi 34 anni in Giamaica a un party organizzato dalla sua fidanzata, Kasi Bennett. Tanti i partecipanti: il calciatore Leon Bailey, la promessa del circket Chris Gayle, il cantante Christopher Martin. Non sono ancora chiare le condizioni di salute del velocista: è certo che, come da prassi, è ora in isolamento per due settimane.

I casi di Covid in Giamaica

La Giamaica è il secondo Paese della Comunità Caraibica ad essere colpito dalla pandemia di coronavirus. Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, si riportano oltre mille casi in totale e 13 decessi. Solo nelle ultime settimane, si sono registrati 16 nuovi casi, con un’età media che varia dai 12 ai 42 anni. Nonostante il discreto successo nel confinamento della pandemia, il governo giamaicano ha avvertito di non sottovalutare la pandemia, poiché il rischio di una seconda ondata è ancora alto.

Lo scorso 21 agosto, il primo ministro del Paese aveva dichiarato: “dire che il momento peggiore è passato significa ingannare le persone“.

Il caso della positività di un atleta come Usain Bolt parrebbe confermarlo. Intanto, aumentano i casi di positivi al coronavirus nel mondo dello sport, come quello dell’allenatore Sinisa Mihajlovic.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.