×

Doping, l’esito della perizia su Alex Schwazer: “Dna non umano”

Condividi su Facebook

“La concentrazione del Dna nelle urine non corrisponde a una fisiologia umana", ha spiegato il perito del Gip in merito agli esami di Alex Schwazer.

Alex Schwazer

La squalifica per doping attribuita dal TAS ad Alex Schwazer a seguito degli esami svolti nel 2016 continua a creare polemiche. Il marciatore, a causa della sentenza, dovrà restare ai box fino al 2024 ed ha subito la cancellazione dei titoli vinti nell’anno incriminato, ma ancora oggi restano alcuni dubbi in merito alle analisi effettuate sulle urine quattro anni fa.

Il RIS di Parma, per questa ragione, ha avviato nei mesi scorsi delle indagini in merito su indicazione del PM incaricato.

Doping, le analisi su Schwazer dal 2016 al 2018

Le analisi delle urine di Alex Schwazer furono svolte su un campione prelevato il 1º gennaio 2016. Gli esiti furono negativi, ma alcuni controlli più approfonditi rivelarono tre mesi dopo la presenza di metaboliti di testosterone. L’atleta e il suo staff si erano immediatamente difesi dalle accuse, affermando che i livelli di testosterone fossero minimi e incapaci di dare effetti dopanti, ma questo non era stato sufficiente ad evitare al marciatore la squalifica, anche a seguito del ricorso dei legali del marciatore.

Questi affermarono in aula che i campioni erano stati manipolati. Una prova a sostegno di questa tesi emerse nel 2018, quando il RIS di Parma a seguito di nuove analisi trovò un’alta concentrazione di DNA all’interno dei campioni di urina risultati positivi.

LEGGI ANCHE: Conor Mcgregor fermato in Corsica per tentata violenza sessuale

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.