×

L’Inter travolge il Benevento, apre Lukaku dopo soli ventotto secondi

Condividi su Facebook

Nella sua seconda prova del campionato l'Inter travolge per 5 a 2 il Benevento di Pippo Inzaghi. Ad aprire le danze un gol fulmineo di Romelu Lukaku.

Parte con il botto la seconda partita dell’Inter in questo campionato 2020/2021 della Serie A, con gli uomini di Conte che superano con facilità il neopromosso Benevento di Filippo Inzaghi. Bastano infatti appena ventotto secondi ai nerazzurri per portarsi avanti grazie a un gol di Romelu Lukaku, che servito da Hakimi riesce a posizionare un destro facile sottoporta.

La rete dell’attaccante belga infrange inoltre un invidiabile primato, essendo il gol più veloce mai fatto in Serie A dalla stagione 2004/2005.

Benevento-Inter, la cronaca

Malgrado l’immediato vantaggio i nerazzurri si mostrano vogliosi di punti ed ecco che in poco meno di tre minuti arrivano la seconda e la terza rete al 25esimo e al 28esimo, siglate rispettivamente dal Gagliardini con un sinistro violento imprendibile per Montipò e di nuovo da Lukaku che questa sera si mostra davvero incontenibile.

Al 34esimo ecco però che il Benevento tenta di rialzare la testa con la complicità di Gagliardini e Handanovic, che servono involontariamente Gianluca Caprari il quale segna facilmente la rete dell’1 a 3.

Ma il primo tempo non è ancora finito e quindi ecco che giunge il quarto gol dell’Inter questa volta realizzato da Achraf Hakimi, che trova la rete dove non riesce ad arrivare Lukaku dopo un cross rasoterra di Young.

Con la ripresa i nerazzurri trovano anche la quinta rete grazie a un destro basso di Lautaro Martinez, mentre il Benevento si deve accontentare di una doppietta di Caprari, che segna il gol del 2 a 5 al 76esimo.

Le formazioni delle due squadre

Per questo match i nerazzurri si sono affidati al 3-4-1-2 con Handanovic in porta e a seguire Skriniar, De Vrij, e Kolarov in difesa, poi Hakimi, Gagliardini, Sensi e Young a centrocampo e infine Vidal a smistare palloni per Lukaku e Sanchez in attacco.

Gli uomini di Pippo Inzaghi scendono invece in campo con un 4-3-3, con Montipò tra i pali e poi Maggio, Glik, Caldirola e Barba in difesa, Ionita, Schiattarella e Dabo a centrocampo e infine in attacco Insigne, Moncini e Caprari.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.