×

Tegola Milan, Zlatan Ibrahimovic rischia un mese di stop per infortunio

Zlatan Ibrahimovic, fuoriclasse del Milan, dopo aver siglato una doppietta ha rimediato un brutto infortunio al termine della partita contro il Napoli.

Ibrahimovic infortunio

Prima un gol da supereroe, poi un altro da bomber di razza. Due indizi solitamente fanno una prova e invece l’ennesima notte da Oscar vissuta da Zlatan Ibrahimovic non si è conclusa con il lieto fine.

Nel posticipo dell’ottava giornata del campionato di serie A andato in scena domenica sera al San Paolo, ancora una volta Re Zlatan ha vestito i panni del protagonista assoluto, trascinando con una prestazione sontuosa il suo Milan alla vittoria.

Nulla hanno potuto i difensori del Napoli, in particolar modo il solitamente granitico Koulibaly, il quale al 20° del primo tempo ha solo potuto assistere inerme al volo del 9 rossonero, autore di un meraviglioso gol di testa. Il bis è arrivato al 54°: assist di Rebic e zampata felina di Ibra.

Tutto in discesa, tutto perfetto. Forse. Nel frattempo il Napoli accorcia con Mertens, salvo poi restare in dieci per l’espulsione di Bakayoko.

Quando mancano poco più di quindici minuti alla fine del big match di giornata, Ibrahimovic tenta un nuovo allungo sull’out di sinistra. Corre, crossa, si ferma, si appoggia ai cartelloni che delimitano il campo. Stanchezza, pensano e sperano i più. Il Napoli intanto guadagna un corner e lo svedese, a fatica, torna nella sua area per mettere a disposizione della difesa rossonera i suoi centimetri.  Sarà l’ultimo atto della sua partita.

È il 79°, la lavagna luminosa accende la sua sentenza: fuori il 9, fuori Zlatan, dentro Colombo.

Allarme infortunio per Zlatan Ibrahimovic

Nei colloqui post gara con i giornalisti, l’allenatore per una notte Daniela Bonera non riesce a fingere più di tanto. “Dobbiamo attendere l’esito dei controlli per capire l’entità dell’infortunio. Certo è che Ibra non è uno che ama uscire dal campo, questa cosa non è un buon segnale” ammette laconico il collaboratore del tecnico Stefano Pioli.

La diagnosi arrivata puntuale lunedì mattina ha in parte confermato le preoccupazioni del clan rossonero: lesione al muscolo bicipite femorale della coscia sinistra.
Che, tradotto in giorni e partite, significa dover sicuramente saltare i prossimi impegni del Milan, ovvero Lilla, Fiorentina e Celtic Glasgow. Ma la sensazione è quella di un fermo ai box per almeno un mese.

Nuovi controlli tra dieci giorni

A 39 anni, con un fisico da ragazzino (che ha superato anche il Covid e si è prestato a diventare volto della campagna della Regione Lombardia contro la pandemia) e il talento da extraterrestre, Ibrahimovic deve quindi fermarsi per la seconda volta in questa stagione. La prima assenza è stata causata dal Covid, ora uno stop per noie muscolari.

Tra dieci giorni, a seguito di nuove verifiche, si potrà fissare con maggiore certezza la data del rientro dello svedese. Un rientro atteso tanto da tutto l’ambiente milanista, che grazie alle magie del suo Re ha ritrovato gioie, primati, blasone.

Contents.media
Ultima ora