×

Morte Maradona, una firma falsa del medico curante?

Una firma falsa sui documenti clinici: i magistrati indagano sul medico di Maradona, secondo i magistrati responsabile della sua morte.

morta maradona falsa firma medico
morta maradona falsa firma medico

Dopo due mesi dalla morte di Diego Armando Maradona proseguono le indagini sul decesso, e spunterebbe qualche firma falsa messa dal medico curante Luque su alcuni documenti. Prevista perizia calligrafica per certificare autenticità delle firme. Dibattito aperto sui debiti da ripianare al Fisco.

Morte Maradona, la falsa firma del medico

Si indaga ancora senza sosta sulla morte di Maradona, e questa volta Luque, il suo medico curante sarebbe accusato di falsa firma su alcuni documenti.

Secondo quanto riportano i media argentini, infatti, i magistrati avrebbero richiesto una perizia calligrafica su alcuni documenti sequestrati nell’ufficio di Luque. In tre documenti sarebbero state individuate tre firme sospette, come se il medico avesse deliberatamente falsificato quella di Maradona.

In particolar modo ha insospettito la presenza nello studio di un foglio in cui il medico argentino avrebber riprodotto più volte la firma del Pibe de oro. Inoltre, Luque avrebbe scannerizzato la firma su un file sul computer. Lo stesso device in cui gli inquirenti avrebbero trovato una richiesta formale di alcuni documenti dei precedenti clinici alla clinica Olivos.

Al momento quindi i magistrati credono che Luque abbia falsificato più volte la firma su alcuni documenti per ottenere la cartella clinica di Maradona.

Si aspettano solo i risultati della perizia calligrafica.

Il nodo eredità

Nel frattempo continuano le ricerche per stabilire l’effettiva eredità lasciata da Maradona. Secondo quanto riporta Il Mattino, il giudice del tribunale di la Plata Alfredo Anibal Villata avrebbe intimato l’ex legale e manager del Pibe di presentare entro il 18 gennaio tutti i documenti che attestano i conti in banca, case, proprietà, crediti e debiti dell’ex stella argentina.

Attualmente in Italia ci sarebbe disaccordo sul debito col Fisco. L’avvocato Pisani che per molto tempo ha assistito Maradona dichiara che i suoi successori doverbbero pagare solo 3,5 milioni di euro. Con gli interessui però la cifra ammonterebbe a circa 40 milioni di euro.

Contents.media
Ultima ora