×

Inter-Benevento, Lukaku segna una doppietta ma non esulta

Romelu Lukaku torna al gol e con una sua doppietta l'Inter liquida il Benevento, ma fa discutere la mancata esultanza del bomber belga.

lukaku inter benevento
lukaku inter benevento

Romelu Lukaku ha contribuito con una doppietta alla vittoria della sua Inter contro il Benevento, ma non è passata inosservata in entrambi i casi la mancata esultanza dopo i gol. Testa bassa e passi lenti verso il centrocampo, come se lo scontro nel derby di Coppa Italia con Ibrahimovic abbia lasciato delle scorie pesanti a livello psicologico.

Lukaku non esulta in Inter-Benevento

L’Inter liquida con un secco 4-0 il Benevento grazie alla doppietta del suo bomber Romelu Lukaku, ma la notizia di serata sta nell’atteggiamento del gigante belga.

In entrambi i casi dopo i gol Lukaku non ha esultato come consuetudine abbracciando i compagni, anzi, non ha proprio festeggiato. Testa bassa e passi lenti nella propria metacampo, mentre i compagni cercano di farlo sorridere.

Ma Lukaku non ha proprio voglia di ridere e gioire, e forse la causa è da ricercare nuovamente allo scontro avuto in Coppa Italia con Ibrahimovic.

Gigante triste

Sia per Ibra che per Lukaku lo scontro di Coppa Italia ha lasciato delle scorie pesanti da espellere. Se Ibra infatti ha dovuto pagare con l’espulsione e in campionato con l’ennesimo rigore sbagliato contro il Bologna, Lukaku risponde a suon di gol, ma psicologicamente non sembra ancora pronto a metabolizzare il “lutto”.

Da sempre il belga è visto come un gigante buono, molto sensibile, e per questo motivo le parole di Ibra contro la madre hanno sicuramente inciso sull’atteggiamento del bomber nerazzurro.

Il giudice sportivo ha inflitto a entrambi una giornata di squalifica, ma per il belga forse pare non bastare a chiudere la faccenda. Lukaku è tornato al gol dopo ben 4 giornate di digiuno, e anche se il peso specifico di questa doppietta rifilata al benevento non sia elevato, risulta inedita ma forse non anomala la sua mancata esultanza.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora