Statuine presepe recuperate dai carabinieri: valgono milioni
Statuine presepe recuperate dai carabinieri: valgono milioni
Cronaca

Statuine presepe recuperate dai carabinieri: valgono milioni

Statuine presepe

I carabinieri per la tutela del patrimonio culturale hanno recuperato delle statuine per il presente dal valore di svariati milioni.

Statuine presepe del Settecento sono state recuperate dai carabinieri per la tutela del patrimonio culturale. Il valore di queste statuine, che erano state rubate nel Napoletano, sarebbe pari a svariati milioni di euro. Si tratta di un vero e proprio tesoro d’arte, formato da più di duecentocinquanta personaggi del presepe, che sono stati recuperati al termine di una indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Isernia.

Statuine presepe recuperate

Si tratta di un vero e proprio tesoro d’arte quello che è stato recuperato dai carabinieri per la tutela del patrimonio culturale. Nello specifico, il materiale recuperato è composto da oltre duecentocinquanta personaggi del presepe di fattura Settecentesca: angeli eterei, cavalieri, pastorelli. Tale ritrovamento è avvenuto al termine di una indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Isernia. Queste preziose statuette, che erano state rubate nel Napoletano, varrebbero svariati milioni di euro.

Tutti i particolari relativi all’indagine e all’operazione verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa nella sede del comando dei carabinieri Tpc.

A questa conferenza stampa parteciperanno in particolar modo il procuratore della Repubblica di Isernia Paolo Albano e il comandante dei carabinieri Tpc Fabrizio Parrulli, che spiegheranno tutti i dettagli realtivi all’inchiesta e al materiale che è stato ritrovato.

Gli altri casi

Quello descritto in precedenza non è stato l’unico episodio relativo ad un furto di statuine presepe avvenuto negli ultimi tempi. A dicembre, infatti, sono state rubate alcune statuine nella chiesa di Santa Lucia in via Campobello, nella zona sud di Castelvetrano (in provincia di Trapani). In quella circostanza, i ladri sono riusciti a portare via degli scatoloni in cui erano state conservate le statue di Giuseppe, Maria, dei re Magi, di vari pastorelli e pecorelle. Solamente il pastorello era stato risparmiato. Particolarmente esterrefatti di fronte al furto i fedeli, dopo la comunicazione da parte di Don Meli relativa alle statuine rubate. In quella occasione, il valore delle statuine che sono state rubate era di circa duemila euro.

Un fatto simile è successo anche a Venezia, dove dei vandali hanno strappato e rubato le statuine del piccolo presepe presente in Piazzetta dei Leoncini. In particolare, quelle statuine erano state collocate alla vigilia di Natale dall’associazione culturale WSM (W San Marco) Venexia Capital ai piedi dell’enorme albero, dono alla città da parte del Comune di Asiago. Ad accorgersi del furto, avvenuto il giorno dell’Epifania, sono stati alcuni soci dell’associazione che ogni giorno passavano a San Marco per controllare le condizioni del presepe. poi, mentre stavano andando a collocare i tre re magi, l’amara scoperta. Dei ladri erano già passati, riuscendo a portare via tutte le statuine della Natività e anche la bandierina. Insomma, sembra proprio che quello di rubare le statuine del presepe sia diventata una cattiva abitudine. Ma in alcuni casi la refurtiva viene anche recuperata.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora