×

Stop alle restrizioni per Sudafrica e Paesi limitrofi: l’ordinanza di Speranza

Stop alle misure restrittive per Sudafrica: l'ordinanza firmata dal ministro Speranza.

speranza

L’ufficio stampa del Ministero della Salute ha reso noto che “il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che fa cessare le misure restrittive speciali previste per il Sudafrica e i paesi limitrofi”. Un aggiornamento importante, che simboleggia un’apertura rispetto alla precedente ordinanza, prevista per arginare la diffusione della variante Omicron.

Nuova ordinanza di Speranza: il divieto dello scorso 26 novembre

Lo scorso 26 novembre il ministro Roberto Speranza aveva vietato “l’ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Malawi, Mozambico, Namibia, Eswatini“.

Nuova ordinanza di Speranza: il motivo della precedente restrizione

Come precisa Dire, la restrizione firmata a novembre da Roberto Speranza era giustificata in seguito all’individuazione in Belgio della variante Omicron, che all’epoca era classificata come “preoccupante”, in seguito ai dati rilevanti il livello di contagiosità e di mutazioni.

Nuova ordinanza di Speranza, Anelli: “Pandemia trattata come influenza”

Oltre alla nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute, è bene riportare le dichiarazioni di Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, all’Adnkronos. Il gesto di Roberto Speranza e le parole di Anelli suonano di buon auspicio per il futuro prossimo: “Stiamo già trattando la pandemia come un’influenza. Già avviene in molti casi. In chi ha fatto la terza dose di vaccino, sostanzialmente la malattia viene gestita in maniera ordinaria, normale.

In questa direzione sono stati cambiati i criteri di quarantena, come avevamo chiesto anche noi. E sono diventate più gestibili”.

Contents.media
Ultima ora