×

Strage Ardea, l’autopsia: “Bimbi uccisi da un colpo di pistola ciascuno”

Daniel e David, i due bimbi morti durante la strage di Ardea, sono morti per un colpo di pistola ciascuno: è quanto confermato dall'autopsia.

Strage Ardea autopsia bimbi

L’autopsia effettuata sui corpi dei due bambini uccisi nella strage di Ardea ha mostrato come siano stati raggiunti da un solo colpo di pistola ciascuno: il più grande, di dieci anni, è stato colpito al petto mentre il più piccolo, di cinque, alla gola.

Strage Ardea: l’autopsia sui bimbi

Gli esami autoptici svolti presso l’istituto di medicina legale di Tor Vergata hanno dunque confermato che il killer ha aperto il fuoco nella loro direzione due volte, una per colpire Daniel e l’altra per freddare David. Le analisi effettuate sul corpo di Salvatore Ranieri, la terza vittima della sparatoria, hanno invece fatto emergere la morte per un colpo di pistola alla testa.

Giovedi 16 giugno2021 gli addetti svolgeranno anche l’autopsia sul corpo dell’aggressore Andrea Pignani. Dopodiché è previsto l’ultimo saluto alle vittime nella Capitale: i funerali dovrebbero svolgersi tra giovedì 16 e venerdì 17, mentre quello dei bimbi ad Ostia.

Intanto i Carabinieri contnuano ad indagare per ricostruire l’accaduto. Dopo aver sequestrato il computer e il cellulare dell’ingegnere informatico autore della strage, si dovranno effettuare verifiche per stabilire se all’interno ci siano elementi utili.

Per esempio se l’uomo abbia avuto qualche contatto pregresso da cui si potesse intuire qualcosa. Secondo quanto ricostruito finora il suo mondo era praticamente limitato alle mura della sua stanza in cui trascorreva intere giornate, una camera che sarebbe stata quasi inaccessibile agli altri.

Contents.media
Ultima ora