> > Strage del Mottarone, il gestore fa causa al Comune di Stresa

Strage del Mottarone, il gestore fa causa al Comune di Stresa

I soccorritori sul Mottarone

Strage del Mottarone, il gestore fa causa al Comune di Stresa, intanto il prossimo 2 dicembre riprenderà davanti al gip l’incidente probatorio penale

Strage del Mottarone, il gestore fa causa al Comune di Stresa e Luigi Nerini ha chiesto ad un giudice che l’ente versi un milione di euro per mancato versamento della rata di ammodernamento.

Giudice, la dottoressa Vittoria Mingione, che come spiega Il Giorno si è riservata di decidere se aprire o meno un’istruttoria o andare a sentenza. La causa civile pende presso il Tribunale di Verbania

Mottarone, il gestore fa causa al Comune 

Il procedimento è incardinato sulla richiesta, “da parte di Ferrovie del Mottarone, di vedersi riconosciuto oltre 1 milione di euro dal Comune di Stresa per il mancato versamento della rata del 2021 del contributo comunale per l’ammodernamento dell’impianto, avvenuto tra 2015 e 2016”.

 Entro dieci giorni dovrebbe arrivare la decisione della toga dopo un’udienza a cui “hanno preso parte gli avvocati Sandro Bussi, che rappresenta il Comune di Stresa, e i legali di Ferrovie del Mottarone, Valter Pompeo Azzolini e Giuseppe Faedda”.

Il 2 dicembre riprenderà l’incidente probatorio

Ma cosa chiede nello specifico Nerini per l’azienda?  Che vengano pagati i canoni da 143 mila euro l’anno fino al 2028 per un totale di circa 1 milione e 100 mila euro.

Quella somma pare fosse stata anticipata dall’azienda per i lavori di “ristrutturazione della funivia”. Il relativo contratto di concessione prevede vengano restituiti in rate annuali. In ordine all’indagine penale sulla strage del 23 maggio 2021 con 14 vittime il prossimo 2 dicembre riprenderà davanti al gip l’incidente probatorio.