×

Strage di Erba, il pm chiede altri tre anni per Azouz Marzouk: “Calunnie per avere soldi in tv”

Il pm ha richiesto la condanna per Marzouk, l’ex marito di Raffaella Castagna e padre del piccolo Youssef.

Strage di Erba, il pm chiede altri 3 anni per Azouz

Il pm di Milano, Giancarla Serafini, ha richiesto una condanna a tre anni e mezzo di reclusione per Azouz Marzouk, ex marito di Raffaella Castagna e padre del piccolo Youssef, due delle quattro vittime della strage di Erba del 2006, finito imputato per calunnia in relazione a una richiesta di raccogliere nuove prove, presentata alla Procura generale nel 2019, per la revisione del processo sui quattro omicidi.

Revisione che si è conclusa con la condanna all’ergastolo di Olindo Romano e Rosa Bazzi. 

Strage di Erba, la richiesta del pm: “Condanna a tre anni e mezzo per Azouz Marzouk”

Azouz Marzouk, si è sempre definito convinto che i due ex vicini di casa fosse innocenti, mentre essi furono condannati per la strage del 2006. Ora, invece, è accusato di averli calunniati per averli incolpati ingiustamente del reato di autocalunnia per le loro confessioni.

Confessioni sugli omicidi che secondo il parere di Azouz sono false.

Questo è ciò che è stato riferito dal pm Serafini davanti al giudice della settima penale, Daniela Clemente:

“É un capo di imputazione senza precedenti, perché non c’è alcun precedente simile di una parte civile che intenta una nuova istanza del genere per arrivare alla riapertura del caso”. 

Strage di Erba, la richiesta del pm: “Condannate Marzouk, ha calunniato Olindo e Rosa per avere soldi in tv”

Stando a ciò che dice il pm di Milano, Azouz ha infamato su Olindo e Rosa:

“Ha calunniato Olindo e Rosa per andare in tv e prendere soldi, ha imbastito tutto questo per sfruttare un ritorno di immagine facendosi portatore, a suo dire, di verità e sete di giustizia, dicendo pure di essere a conoscenza dei reali autori della strage, il tutto per attirare attenzione su di sé”.

Il fine di tutto questo ha fatto sì che Marzouk fosse ospite alle trasmissioni televisive con interviste esclusive ed avere importanti retribuzioni economiche.

In aggiunta, per il pm è riusciuto ad inculcare il dubbio che la strage possa essere collegabile alla famiglia Castagna. Insomma, una mossa questa che avrebbe come obiettivo quello di ottenere un’eredità che non ha mai ricevuto. 

Strage di Erba, la richiesta del pm e la difesa di Marzouk

La difesa di Marzouk era, tuttavia, presente in aula ed nei mesi scorsi aveva depositato alla Procura Generale un’istanza con la quale aveva chiesto quattro perizie per ottenere, a detta dei difensori, prove per una nuova richiesta di revisione del processo. Tale istanza era stata definita “inammissibile” a detta del pm, nello stesso modo in verità della precedente. Proprio quest’ultima ha dato vita al processo per calunnia.

Contents.media
Ultima ora