×

Street art: prosciolto Bros

Daniele Nicolosi, conosciuto da tutti come Bros, è stato prosciolto a Milano dall’accusa di aver imbrattato alcuni edifici. in particolare le mura del carcere di San Vittore.

In particolare il giudice ha dichiarato prescritto l’ episodio del carcere, estinto il reato poiche i proprietari di un edificio che avevano sporto querela l’hanno ritirata e per il terzo capo d’imputazione improcedibilità per mancanza della querela.

Non si tratta quindi di una vera e propria assoluzione, come si aveva sperato, ma semplicemente non ha emesso condanne per questioni legali.

Il Comune di Milano, invece, costituitosi parte civile, aveva chiesto la condanna di Bros a pagare 18 mila euro, anche per danni di immagine, oltre che per le spese sostenute dall’amministrazione per pulire gli edifici dai graffiti, sostenendo che quella di Bros non fosse arte ma semplice imbrattamento.

Noi ci permettiamo di scrivere che gli imbrattamenti dei muri hanno molto poco a che fare con le capacità di questo artista, per tutti gli altri, che artisti non sono, e si limitano agli scarabocchi, forse sarebbe meglio riappoggiare sul comodino la bomboletta spray.

Leggi anche