×

Strisce blu: basta “gratta e sosta” arrivano i parchimetri

Parcheggiare, almeno per quanto riguarda il pagamento, smetterà di essere un problema. I «gratta e sosta» vanno al macero, sostituiti da moderni parchimetri a tempo. Il progetto pilota partirà a settembre nella cerchia dei Bastioni, con 1.600 dispositivi in tutte le strade delimitate dalle strisce blu.

«Finalmente Milano diventa una città normale, “amica” degli automobilisti, dotata di un sistema semplice per il pagamento della sosta», commentano dalla direzione Atm. Il bando è stato appena chiuso,e tra pochi giorni saranno firmati i contratti, per un costo totale di 6 milioni di euro.

Enrico Fedrighini, consigliere comunale dei Verdi afferma: «Finalmente Milano si allinea all’Europa, pur in ritardo di anni. L’amministrazione ha il dovere di migliorare la vita dei cittadini.

Per altro, il sistema informatico è più equo e trasparente: consente agli automobilisti di pagare il tempo effettivo della sosta in superficie».

3
Scrivi un commento

1000
3 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
3 Commentatori
più recenti più vecchi
bil

Non è vero: le strisce blu in zona Gallaratese+Bonola non sono un modo per tutelare i residenti! Io lascio la macchina a Uruguay per andare al lavoro tutti i giorni da oltre 15 anni, e da oltre 15 anni la sera dopo le 19.00 quelle strade si svuotano. Questo significa che per i residenti c’è spazio sufficiente, e che le auto dei pendolari non danno fastidio a nessuno. Chi lascia l’auto lì lo fa per usare i mezzi pubblici (MM). Se costringete questi lavoratori a pagare il parcheggio per prendere i mezzi pubblici (cioè per ottemperare a quello che voi… Leggi il resto »

oscar favron

La storia delle strisce blu è una presa per il cul.. perchè in pratica uno può parcheggiare gratis solamente sotto casa sua, perchè con questa bella idea di fare strisce blu per residenti uno appena sposta la macchina deve pagare il parcheggio, se prima era quasi impossibile parcheggiare gratis in questo modo l’automobilista deve per forza pagare appena sposta l’auto, quindi se io vado a trovare un amico che abita in un’altra zona devo pagare, e se lui viene a farmi visita deve pagare il parcheggio, ditemi voi se questa non è una TRUFFA…. EVVIVA L’ITALIA ( uno stivale pieno… Leggi il resto »

Leggi anche