×

Striscia la Notizia, Luca Abete aggredito a Caivano: l’inviato in ospedale

Striscia la Notizia, Luca Abete aggredito a Caivano: l'inviato finisce in ospedale.

luca abete aggredito

Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, è stato aggredito mentre stava facendo un servizio a Caivano, in provincia di Napoli. L’uomo stava cercando di portare alla luce una vendita illegale di auto sottoposte a sequestro, quando i delinquenti in questione hanno perso le staffe.

Striscia la Notizia: Luca Abete aggredito

Nel corso della puntata di Striscia la Notizia in onda lunedì 14 febbraio 2022, i conduttori Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio hanno mostrato il servizio in cui Luca Abete e la sua troupe vengono aggrediti. L’inviato era a Caivano, in provincia di Napoli, e stava indagando sulla vendita illegale di automobili sottoposte a sequestro. Le macchine vengono messe in vendita prive di libretto di circolazione per il recupero di pezzi di ricambio per il mercato nero.

Dopo aver preso appuntamento con un venditore, Luca e la sua troupe si sono recati sul luogo, dove hanno appreso il modus operandi: le auto sotto sequestro vengono vendute, poi viene fatta la denuncia di furto e il gioco è fatto.

Luca Abete picchiato da mamma e figlio

Quando Abete ha provato a chiedere spiegazioni al venditore in questione, questo si è subito rifugiato in casa, riservando brutte parole all’inviato di Striscia la Notizia.

Al turpiloquio si è unita anche la madre del malvivente, che ha aggredito verbalmente Luca. Dalle parole, poi, si è passati ai fatti. Il ragazzo è tornato in strada e ha provato a picchiare sia l’inviato che la sua troupe.

Dolori un po’ dappertutto, ma anche stavolta ce l’abbiamo fatta. Abbiamo raccontato l’ennesimo modo balordo di vivere, fatto da persone che non conoscono altri metodi, altre risposte che la violenza“, ha ammesso Abete dopo l’aggressione.

Cinque giorni di prognosi per Abete

Dopo il servizio, i conduttori di Striscia la Notizia hanno rivelato che, dopo l’aggressione, Abete è andato in ospedale. L’inviato è stato dimesso con cinque giorni di prognosi. A parte i dolori dovuti al linciaggio, Luca sta bene e si rimetterà presto.

Contents.media
Ultima ora