×

Studente universitario si impicca prima di un esame: il cane veglia il corpo

Uno studente universitario di 23 anni, a Pescara, si è impiccato prima di un esame. Il suo cane ha vegliato il corpo, senza mai allontanarsi.

Carabinieri

Uno studente di 23 anni, della facoltà di Scienze Infermieristiche, originario dell’aquilano, ma residente a Pescara con la sua famiglia, si è impiccato prima di un esame. Il suo cane ha vegliato il suo corpo senza mai allontanarsi. 

Studente universitario si impicca prima di un esame

Lo studente di 23 anni aveva un malessere che lo tormentava da diversi giorni. Era insofferente verso tutto e tutti e l’Università non gli dava più la stessa soddisfazione e lo stesso entusiasmo di un tempo. Il ragazzo, probabilmente in preda all’angoscia a causa di un esame che doveva sostenere online, è uscito di casa con il suo cane con la scusa di fare una passeggiata, ma non è più tornata.

Il 23enne è stato trovato senza vita nelle campagne di Pescara, impiccato ad un albero. L’allarme è stato lanciato dai genitori, che hanno dato il via alle ricerche, non vedendolo rientrare a casa dove alle 10 avrebbe dovuto collegarsi con il pc con l’Università per l’esame. Lo hanno cercato diverse volte telefonicamente, ma senza riuscire a trovarlo. Hanno, quindi, deciso di rivolgersi ai carabinieri. Alle ricerche hanno partecipato anche gli agenti della polizia municipale. 

Sul luogo del ritrovamento del corpo è arrivata un’ambulanza della Misericordia, ma i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Vicino al ragazzo senza vita c’era il cane, che non si è mai allontanato dal suo padrone. Il ragazzo non ha lasciato nessun biglietto. Chi conosce bene il ragazzo ha spiegato che quell’esame, sostenuto poco tempo fa e andato male, lo aveva provato. Ma dietro potrebbe esserci anche una sofferenza più profonda, legata anche ad un disagio amplificato dall’emergenza sanitaria e dalle restrizioni in vigore.

Contents.media
Ultima ora