×

Studenti medi su e giù per Trastevere

Roma, 22 dicembre: la Riforma Gelmini viene discussa in Senato.
Il servizio d’ordine ha predisposto una zona rossa allargata intorno ai palazzi della politica.
Gli studenti manifestano suddivisi in tre cortei.
Tutti e tre i cortei non sono stati autorizzati dalla questura.
Dall’Università La Sapienza, parte il primo corteo, a Piramide si ritrovano gli studenti di Roma Tre con alcuni studenti medi, mentre il resto degli studenti medi parte da piazza Trilussa a Trastevere.
Il corteo degli studenti medi di piazza Trilussa non è minimamente paragonabile con quello del 14 dicembre.
Saranno stati 400 ragazzi e la piazza li conteneva tutti.

Il corteo parte sotto la pioggia, e i vigili sono al lavoro per deviare il traffico.
Si punta verso viale Trastevere dove c’è la sede del Miur.

Le sorprese della settimana sono le mani verniciate di bianco e il cordone realizzato con i palloncini.

Sempre con l’intenzione di stupire, i manifestanti prima di raggiungere la sede del Ministero imboccano una laterale e attraversano il mercato rionale.
Poi si sale fino in cima al Gianicolo.


Sembra un po’ ridicolo sentire i ragazzi che dicono di bloccare la città, mentre manifestano sul Gianicolo dove non passa mai nessuno.
Dopo la discesa, la protesta si fiacca e in silenzio gli studenti tornano a piazza Trilussa passando per il Lungotevere.


Intanto dall’altra parte della città, gli universitari macinavano chilometri su chilometri tra Tiburtina e Prenestina.

Fonti:
Repubblica 22.12.2010
Leggo 22.12.2010
Metro 22.12.2010

Leggi anche