×

Stupro di gruppo a Milano, donna trascinata dietro una siepe e violentata dal branco

L'orrore in pochi secondi e il provvidenziale arrivo dei militari: stupro di gruppo a Milano, donna trascinata dietro una siepe e violentata dal branco

Donna violentata dal branco a Milano

Stupro di gruppo a Milano, una donna è stata trascinata dietro una siepe e violentata dal branco nella notte fra sabato 2 e domenica 3 luglio. Il racconto dei testimoni e le indagini dei carabinieri dopo una violenza sessuale a via Napoli sono i punti centrali per l’individuazione dei responsabili di quel barbaro crimine.

I media spiegano che i carabinieri allertati dai passanti hanno fatto in tempo ad arrestare due degli stupratori, uno dei quali che era ancora addosso alla sua vittima ma che in fuga ve ne sarebbero ancora altri due o tre.

Donna trascinata dietro una siepe e violentata

Lo stupro si è consumato verso le 2.30, a piazza Napoli a Milano. I passanti hanno raccontato che un gruppo di uomini stazionava su alcune panchine in stato di ebbrezza.

Dopo che la vittima, una 41enne brasiliana, è stata trascinata dietro una siepe i passanti hanno allertato i carabinieri . Secondo il racconto la donna avrebbe cercato di resistere ma è stata afferrata per le spalle e trascinata al buio. Mentre uno dei criminali la teneva ferma l’altro la violentava mentre un altro complice, “forse due”, hanno assistito in disparte.

Due in manette e forse altri due braccati

A finire in manette un 42enne originario della Nuova Guinea, regolare in Italia e incensurato, e un 22enne egiziano, irregolare e con alcuni precedenti in materia d’immigrazione.

La caccia al terzo e forse quarto uomo è ancora in atto. La vittima è stata soccorsa e trasportata all’ospedale Mangiagalli di Milano dove i medici hanno confermato la violenza. Le indagini puntano ad accertare se la vittima conoscesse i suoi carnefici e una volta dimessa dall’ospedale verrà interrogata in merito per raccogliere elementi utili.

Contents.media
Ultima ora