Si suicida dopo post Fb: "Mamma non vedo l'ora di vederti"
Si suicida dopo post Fb: “Mamma non vedo l’ora di vederti”
Cronaca

Si suicida dopo post Fb: “Mamma non vedo l’ora di vederti”

Suicida dopo messaggio su Fb
Suicida dopo messaggio su Fb

Il fratello lo ha descritto come un ragazzo affettuoso che mancherà a tutti. La squadra di calcio ha sospeso le partite per lutto.

Brendon Holder, calciatore 24enne del Carmarthen Stars, è morto suicida il 4 agosto nella sua abitazione di Pembroke, nel Galles occidentale. Il ragazzo si è tolto la vita dopo aver pubblicato un toccante messaggio di addio sul proprio profilo Facebook. “Mi dispiace per chiunque io abbia ferito”, si legge, “per favore non pensate che io sia egoista. Non sono stato il migliore dei figli e degli amici. Mi dispiace, ci vediamo presto. Ciao ragazzi”. Colpiscono soprattutto le parole dedicate alla madre: “Mamma, non vedo l’ora di vederti“. Poco dopo Brendon ha cambiato la propria immagine del profilo, sostituendola con una che lo ritrae, appena nato, tra le braccia della madre.

Le forze dell’ordine hanno aperto un’indagine per stabilire l’esatta dinamica del decesso. Dalle prime ricostruzioni sembra però indubbio che si tratti di un caso di suicidio. “La sua morte non è considerata un caso sospetto”, ha dichiarato il portavoce della polizia.

L'ultimo post su Facebook

Un grande dolore

Il fratello Jaimie ha ricordato Brendon su Facebook descrivendolo come “un fratello appassionato e affettuoso, era coraggioso e amante dell’avventura.

Ha toccato la vita di molti e mancherà a tutti“.

La foto con la madre

Solo il giorno prima che Brandon morisse suicida, la fidanzata Jadie Gwyther aveva condiviso una foto che li ritraeva insieme, felici. “Voglio ringraziare chi mi ha mandato un messaggio”, ha scritto, “ma in questo momento non riesco a rispondere a nessuno, mi dispiace”.

La squadra di Brandon ha deciso di annullare entrambe le partite che avrebbero dovuto giocare questa settimana. Sul proprio profilo social lo hanno ricordato così: “Siamo devastati per aver perso un così bravo ragazzo e un calciatore di talento, ci mancherai”.

Il lutto della squadra

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 562 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.