Suicida venticinquenne a Napoli: non trovava lavoro - Notizie.it
Suicida venticinquenne a Napoli: non trovava lavoro
Cronaca

Suicida venticinquenne a Napoli: non trovava lavoro

Tragedia in pieno centro in corso Roma. Si è tolto la vita lanciandosi dal balcone della sua abitazione in un palazzo al settimo piano. Un giovane napoletano di 25 anni è l’ennesima vittima della disoccupazione e della disperazione. Il drammatico episodio è accaduto a Pomigliano, a pochi metri dalla fermata della Circumvesuviana, nelle prime ore del pomeriggio. Dopo il volo dal settimo piano, il ragazzo si è schiantato al suolo privo di vita. I medici accorsi subito non hanno fatto altro che accertare la morte del giovane, che prima di farla finita ha scritto una lettera a sua madre.

Nella missiva è riportato il motivo del folle gesto: “Non ho lavoro, non ce la faccio più. Devo farla finita”. Un momento di disperazione è stato fatale: il ragazzo ha aperto il balcone della sua stanza e si è lanciato nel vuoto senza pensare per un attimo alle tragiche conseguenze del gesto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche