> > Sull'Ucraina ecco la profezia di Luttwak: "Cosa farà Putin tra un mese"

Sull'Ucraina ecco la profezia di Luttwak: "Cosa farà Putin tra un mese"

Edward Luttwak

"L'esercito russo attaccherà dalla Bielorussia per tagliare strade e autostrade che portano a Kiev": sull'Ucraina ecco la profezia di Edward Luttwak

Sull’Ucraina ecco la profezia di Edward Luttwak spiegata rispondendo alle domande di Libero: “Cosa farà Putin tra un mese”.

Il politologo Usa spiega che se Mosca non vince almeno una battaglia non ci sarà equilibrio. La domanda è quella delle cento pistole: chi vince la guerra e chi la sta perdendo. Il parere di Edward Luttwak è netto: “La guerra dovrà finire con un compromesso ed è lo stesso che era stato profilato fin dal primo giorno della guerra, attualmente l’unico possibile, e cioè che si tengano dei plebisciti nelle due regioni contese, il Lugansk e il Donetsk“. 

Ucraina ecco la profezia di Edward Luttwak

Poi Luttwak precisa: “Sia chiaro, non plebisciti fatti la notte cucinati dai russi come quelli avvenuti nei mesi scorsi in seguito ai quali Vladimir Putin ha dichiarato l’annessione dei territori”. Poi l’analista disegna lo scenario: “Gli ucraini devono mettersi in testa che non potranno mai avere una vittoria totale e i russi devono vincere almeno una battaglia così che Putin possa dire di aver vinto la guerra e non si creino situazioni esplosive in Russia”. 

Il ruolo dell’asse fra Mosca e Minsk

E alla domanda su quando questo potrebbe succedere Luttwak ha risposto: “Tra un mese, quando l’esercito russo attaccherà dalla Bielorussia per tagliare strade e autostrade che portano a Kiev, ma dalla capitale rimarrà comunque distante un centinaio di chilometri”. E in chiosa: “Questo significa che i russi vinceranno una battaglia a livello operazionale creando difficoltà di rifornimento per Kiev. A questo punto può iniziare il negoziato, lo stesso che poteva già essere fatto all’inizio della guerra”.