×

Super erezione di otto mesi, colpa di una protesi

Voleva diventare superdotato ma un’operazione sbagliata gli ha creato otto mesi di guai. E’ accaduto nel Delaware, dove il signor Daniel Metzgar si è sottoposto ad un’operazione per inserire una protesi nel suo pene ma qualcosa è andato storto e l’organo genitale del camionista 44enne è rimasto in erezione per ben otto mesi, fino a quando Daniel ha deciso di farsi rimuovere l’impianto. Poi però ha intentato causa contro il dottor Thomas J. Desperito, autore dell’operazione, portandolo in tribunale: l’erezione prolungata ha infatti causato all’uomo un serio disagio, tanto da obbligarlo a rinunciare alle piccole azioni della vita quotidiana come giocare con i figli, fare una passeggiata o andare in modo.

“Non riuscivo nemmeno a ballare a causa di questa dannata erezione e andavo sempre a sbattere sulla mia partner.

Dovevo indossare pantaloni lunghi e larghi”. Ora l’uomo, dopo la terribile esperienza ormai messa alle spalle, sta aspettando che il tribunale si pronunci, nella speranza di ricevere, non tanto nuovo vigore sessuale, quanto almeno un risarcimento.

Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.


Contatti:

Contatti:
Daniele Orlandi

Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.

Leggi anche