Superfood: proprietà e benefici dei più nutrienti
Superfood: proprietà e benefici dei più nutrienti
Lifestyle

Superfood: proprietà e benefici dei più nutrienti

superfood

Sarà anche una moda, ma i superfood hanno portato sulle tavole alimenti dai valori nutrizionali considerevoli, e un po' di consapevolezza alimentare in più.

Superfood: cosa sono

Con il sin troppo autocelebrativo termine superfood, molte teorie nutrizioniste, specialmente quelle di matrice nordamericana, tendono a indicare quegli alimenti naturali ad altissimo valore nutrizionale. Un valore addirittura fuori norma, almeno sotto alcuni aspetti, che fa di queste materie prime dei potentissimi coadiuvanti per il corretto funzionamento dell’organismo, se non addirittura della sua ricostituzione in caso di forte debilitazione.

Caratteristiche dei superfood

Nella macrofamiglia dei superfood, i nutrizionisti, a seconda delle scuole di pensiero, includono le tipologie di alimenti più disparati. Tuttavia, ci sono alcune caratteristiche comuni che rappresentano dei veri e propri capisaldi della struttura di un superfood. In primis, si tratta di alimenti naturali (bio, potremmo dire, se non fosse che la provenienza di alcuni di essi è troppo esotica per offrire garanzie in tal senso), perlopiù di origine vegetale; secondariamente, sono caratterizzati da una forte carica oligominerale, pur diversamente distribuita a seconda del prodotto; in terza istanza, si presentano poco o affatto lavorati a livello industriale.

I superfood sono medicine?

Va tuttavia precisato che un cosiddetto superfood può essere considerato, come indicato poc’anzi, al massimo un coadiuvante nel mantenimento del nostro organismo in piena efficienza.

Come tutti i cibi, infatti, questi alimenti non hanno alcuna specifica proprietà curativa, ma sono semplicemente in grado di fornire ingenti quantità di nutrienti immediatamente spendibili dal metabolismo umano. Pertanto essi, come qualsiasi altro alimento, non devono mai sostituire i medicinali nelle cure di specifiche patologie, ma al massimo possono rappresentare un valido alleato a uno stile di vita sano e a una costante attività fisica.

Quali sono i migliori superfood e dove si trovano?

Spesso si tende a identificare i superfood con materie prime esotiche praticamente introvabili, se non a prezzi esorbitanti. In realtà, valori nutrizionali da superfood sono riscontrabili anche in alimenti facilmente reperibili nella grande distribuzione al dettaglio, anche se in questi casi bisogna sempre verificare le tecniche di coltivazione e la presenza di eventuali agenti chimici tipici delle colture intensive. In termini generali, molte spezie, erbe aromatiche, bacche e frutti a guscio possiedono caratteristiche in linea con la definizione di superfood. Nelle prossime righe, elencheremo alcuni dei più nutrienti in circolazione.

– Curcuma e zenzero

Mettiamo al primo posto due tra le spezie più utilizzate, anche nelle cucine italiane, dal momento che sono considerate da molti degli autentici elisir di lunga vita. E non da ieri: già nell’antichità, si conoscevano i benefici di queste radici. La curcuma possiede potenzialità antinfiammatorie, antiossidanti, antidolorifiche, previene il diabete ed è un formidabile scudo contro l’insorgenza dei tumori. Lo zenzero agisce soprattutto nella regolazione del colesterolo nel sangue, accelera il metabolismo e previene il diabete. Entrambe le spezie sono disponibili in polvere, ma sono più efficaci se consumate fresche.

Se invece ricercate un prodotto da portare sempre con voi durante la giornata, vi suggeriamo le capsule della Swanson, società americana specializzata nella produzione di integratori alimentati. Nostro marchio di fiducia!

– Cavolo nero

Conosciuto anche come cavolo riccio o con il termine inglese kale, è una delle materie prime principali della cucina tradizionale toscana. L’alta concentrazione e varietà di sali minerali, unita all’ingente presenza vitaminica (in particolare del gruppo C), fanno di questo alimento un potente antiossidante, utile anche a favorire i processi digestivi. Inoltre, rafforza il sistema immunitario, depura il fegato e i reni, e possiede proprietà antitumorali. I nutrizionisti consigliano di preparare un infuso con foglie di cavolo nero e berlo caldo ogni sera, come una tisana.

Se soffrite di gonfiore addominale o dopo ogni pasto vi sentite letteralmente scoppiare, questo è il prodotto adatto alle vostre esigenze. Utile per chi desidera ripulire l’organismo e prevenire malattie tumorali. Approvato!

– Broccoli

Dalla cucina toscana a quella romana, troviamo un altro illustre esponente della famiglia delle brassicacee. Formidabile quanto insostituibile distributore automatico di vitamina C, questa infiorescenza vanta anche un valido contributo di vitamine del gruppo B e fornisce un considerevole apporto salino (calcio, ferro, fosforo, potassio). I benefici sono diffusi su tutto l’organismo: muscoli, sistema nervoso, intestino, ossa, tiroide e persino – parola della Johns Hopkins Medical School – polmoni, su cui esercitano un potere balsamico e protettivo.

Se da sempre siete stati avversi a questo alimento, vi proponiamo questo prodotto sempre della Swanson, con il quale potrete inserirlo nella vostra routine culinaria, approfittando di tutti i suoi benefici.

– Limone

Potremmo parlare degli agrumi in generale, ma scegliamo il più comune, che alla fine è anche quello dalle caratteristiche più spiccate. Oltre all’apporto di vitamina C, l’ambiente acido (ma attenzione, si tratta di acido “buono”, benefico per l’organismo) che il limone crea nell’apparato digerente agevola l’assorbimento delle sostanze nutritive contenute negli alimenti, comprese le più riluttanti come il ferro. Molte riviste mediche affermano che un bicchiere di acqua e limone al mattino riattivi il metabolismo e aiuti le funzioni depurative dello stesso, in primis quelle dei reni: non a caso, viene usato come coadiuvante nei trattamenti dei calcoli.

Se il vostro obiettivo è perdere peso nel breve periodo, il limone è un vostro alleato. Stimolando l’organismo e accelerando il metabolismo, questo agrume aiuta a perdere peso in breve tempo. Per facilitarvi il compito, vi consigliamo questo prodotto con il quale preparare velocemente il vostro bicchierone di acqua e limone. Approfittatene!

– Avocado

Uno dei piatti preferiti dai vegani, perfettamente in grado – come i legumi – di fornire un considerevole apporto proteico anche a coloro che non consumano derivati animali. Ma le sue proprietà benefiche non finiscono qui: la sua celebre oleosità è data infatti dall’ingente presenza di acido grasso linoleico e Omega 3, i famosi grassi buoni che favoriscono la produzione di colesterolo HDL (benefico per la salute) e la riduzione di colesterolo LDL (dannoso per la stessa). Occhio a consumarlo sotto forma di guacamole: non per la salsa in sé, ma per i piatti ipercalorici che solitamente accompagna.

Se siete fuori per lavoro o passate tante ore in ufficio, l’avocado è la merenda perfetta! Vi suggeriamo quindi questo utilissimo prodotto che può essere usato sia per tagliare il frutto sia per snocciolarlo. Da portare sempre dietro!

– Lenticchie

Parlavamo di legumi ed ecco qua la regina di tale famiglia. Un tempo considerate come “la carne dei poveri”, in virtù dell’ingente apporto proteico, rappresentano anche un significativo serbatoio di ferro. Come la carne, si dirà, ma senza l’ombra di grassi o colesterolo. Ma le proprietà miracolose delle lenticchie non si esauriscono qui: questi legumi, infatti, riducono l’assorbimento dei carboidrati, e dunque rappresentano un valido scudo difensivo per chi soffre di diabete; infine, sono totalmente privi di glutine, pertanto entrano di diritto nel ristretto novero degli alimenti benemeriti per le persone affette da celiachia.

Il nostro consiglio è quello di comprare le lenticchie crude, metterle a bagno la sera prima e cucinarle al mattino presto. Così facendo non rinuncerete alle proprietà nutritive di questo legume ed inoltre avrete la soddisfazione di mangiare un alimento sano preparato da voi.

Anche se la cottura si aggira intorno ai 45 minuti, le lenticchie sono facilissime da preparare. Vi proponiamo a tal fine un set di pentole composto da 9 pezzi con i quali potrete cucinare tutti i vostri nuovi piatti. Approfittatene!

– Acerola

Conosciuta anche come ciliegia delle Barbados, è tra i frutti più ricchi di vitamina C presenti in natura. Le sue qualità antiossidanti e protettive delle cellule sono considerate miracolose. Inoltre, rafforza le difese immunitarie e contrasta la formazione dei radicali liberi: insomma, praticamente un elisir di lunga vita, peraltro particolarmente gustose da mangiare.

Se volete fare scorta di vitamina C ed avere una pelle sempre lucida e perfetta, il prodotto che vi suggeriamo è targato Vergavero, specializzata in prodotti alimentari ricchi di vitamine. Approvato!

– Spirulina

Se le alghe sono il cibo del futuro, come dicono in molti, l’alga spirulina rappresenta la nave ammiraglia di questa flotta pronta a sbarcare sulle tavole di milioni di consumatori. Si tratta di un potente energizzante, ricco di fibre solubili, ferro e vitamine dei gruppi A, B, C ed E. Significative anche le presenze di magnesio, calcio e potassio. I benefici includono sistema nervoso centrale e periferico, sangue, ossa, intestino e sistema immunitario.

La spirulina è fortemente consigliata per gli atleti, che necessitano di energia in breve tempo. Le capsule prodotte dall’azienda che prende il nome dal prodotto, è una società italiana dunque potete assolutamente fidarvi, è tutto bio!

– Frutti di bosco

I più comuni, come mirtilli, lamponi, ribes, more, fragoline di bosco; oppure quelli meno ricorrenti, come uva spina, gelso, sambuco e mirto. Tutti accomunati dalla medesima reputazione di distributori naturali – per giunta in quantità generose – di quasi tutto il ventaglio di vitamine e sali minerali di cui l’organismo ha bisogno.

Qualsiasi nutrizionista suggerisce di integrare dosi non trascurabili di frutti di bosco nella dieta quotidiana, preferibilmente a colazione. Se invece andate sempre di fretta a causa del lavoro, vi suggeriamo questi comodissimi contenitori in plastica da portare sempre dietro, nei quali potrete mette la giusta dose di frutti di bosco oppure un bel pezzo di torta, naturalmente ai frutti di bosco!

– Bacche esotiche

Le ormai celebri bacche di Goji, ma anche l’aronia, le bacche di acai, le bacche di schisandra e molte altre, sono tra le nuove frontiere del fitness alimentare. Merito delle loro non comuni qualità oligominerali (sali minerali e vitamine) del buon apporto fibroso e dell’inesistente contributo in termini di grassi (ma occhio agli zuccheri). Contengono anche sostanze più rare – come ad esempio la riboflavina e la luteina nelle bacche di Goji -, che introducono nell’organismo benefici non semplici da rintracciare nel cibo più comune.

Per tutti gli amanti del mangiar sano abbinato ad una giusta dose di attività fisica, suggeriamo questo prodotto di Zen Valley, specializzata in prodotti bio!

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche