×

Superman all’ospedale di Lecce, la sorpresa per i bambini del reparto di Oncologia

I supereroi acrobatici si sono calati con le funi dai tetti dell’ospedale per regalare una sorpresa (e tanti sorrisi) ai bambini.

superman ospedale Lecce

Come regalare un sorriso (e tante emozioni) ai bambini che stanno attraversando un momento difficile, delicato e incerto? L’ingrediente giusto è l’allegria, unita a una grande dose di spensieratezza: lo sanno bene i supereroi acrobatici che hanno raggiunto l’ospedale di Lecce e fatto una bellissima sorpresa ai bimbi ricoverati nel reparto di Oncologia.

Superman all’ospedale di Lecce: la sorpresa per i bambini

Non solo Mattia Villardita, il giovane Spiderman che continua a commuovere tutta Italia regalando attimi di serenità ai bambini malati. A prendersi cura dei bambini che attraversano una difficoltà è anche Sea, Super Eroi Acrobatici, un’associazione senza scopo di lucro che si impegna a portare un sorriso a tutti i bambini ricoverati negli ospedali italiani.

Così sabato 6 novembre 2021 i piccoli pazienti di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce hanno ricevuto una visita davvero inaspettata.

I supereroi acrobatici si sono calati con le funi dai tetti dell’ospedale. Così hanno raggiunto le finestre delle camere e hanno salutato i bambini, meravigliati ed entusiasti per la sorpresa così speciale.

Superman all’ospedale di Lecce e non solo

Sea è un’associazione che gira l’Italia per aiutare i bambini e le rispettive famiglie. Come? Semplicemente regalando un sorriso.

Non solo a Lecce: i supereroi acrobatici, ma anche Frozen e Wonder Woman, hanno raggiunto anche l’ospedale di Modena e quello di Bari, girando il nostro Paese da Nord a Sud.

Superman all’ospedale di Lecce: l’impegno di Sea

“Lo sapete cosa fa un bambino quando ci vede dalla finestra della stanza di un reparto ospedaliero? Prima ci sorride (e ci commuove) e poi ci batte il 5. Perché tra supereroi funziona così: ci battiamo il 5 e ci sorridiamo, raccontano i volontari di Sea

I supereroi speciali di Sea, inoltre, sono pronti a “portare un sorriso” ovunque ci sia “un bambino che lotta”.

Contents.media
Ultima ora