×

Sushi tenia, scoperta disgustosa nell’intestino di un uomo

All'interno dell'intestino di un uomo amante del sushi è avvenuta una scoperta a dir poco raccapricciante.

default featured image 3 1200x900 768x576

Sushi tenia, una scoperta a dir poco raccapricciante è stata trovata all’interno dell’intestino di un uomo. Questo individuo, infatti, mangiava sushi praticamente tutti i giorni, senza pensare alle possibili conseguenze che avrebbe potuto subire. Alla fine ha scoperto di avere una tenia lunga più di un metro e mezzo all’interno del suo corpo.

La sua storia è stata poi resa pubblica dal dottore che lo ha seguito, Kenny Bahn.

Sushi tenia

Storia che ha dell’incredibile quella che ha visto come protagonista un uomo particolarmente amante del sushi. L’uomo, di origine californiana, infatti, mangiava sushi praticamente tutti i giorni, senza preoccuparsi particolarmente delle conseguenze che avrebbe potuto seguire. Alla fine, però, ha scoperto di avere una tenia lunga oltre un metro e mezzo all’interno del suo corpo.

La storia è stata resa pubblica e condivisa dal dottore che ha seguito l’uomo, Kenny Bahn, il quale ha raccontato che un giorno il paziente è entrato nel suo ambulatorio lamentando una forte diarrea sanguinolenta.

L’amante del sushi ha poi chiesto di essere sottoposto al test per i vermi. Si è trattata dunque di una sorta di autodiagnosi, che ha insospettito il medico fin da subito. Sospetti poi confermati dalla disgustosa scoperta successiva.

L’uomo, infatti, ha tirato fuori un rotolo di carta igienica, attorno al quale c’era quella che sembrava una gigantesca tenia. A quel punto, il dottore ha cominciato a formulare delle domande al paziente, per cercare di capire da dove quel verme provenisse. Lo stesso dottore ha poi iniziato ad investigare per cercare di stabilire come il parassita intestinale sia riuscito a svilupparsi all’interno dell’intestino dell’uomo.

La scoperta

Il medico ha dunque sottoposto il paziente sotto una sorta di interrogatorio, riguardante anche quelle che erano le sue abitudini alimentari. L’uomo ha risposto che praticamente tutti i giorni mangia del salmone crudo. Da qui la valutazione da parte del medico. Il paziente, infatti, aveva contratto una infezione da tenia a causa del sushi che mangiava tutti i giorni, che solitamente si verifica dopo l’assunzione di larve di diphyllobothrium che si trovano nei pesci di acqua dolce.

Il dottore ha poi raccontato che il paziente gli aveva confessato che sentiva il verme dimenarsi. Quando poi il medico ha cominciato a rimuovere la tenia, essa si muoveva. Era viva e vegeta. Il paziente è stato poi trattato con dei medicinali per favorire la rimozione del resto della tenia. I casi di vermi scoperti all’interno del corpo delle persone sono aumentati anche nelle zone più povere a causa di livelli igienici non adeguati. ma si è verificato un aumento anche nei Paesi più sviluppati per l’elevato consumo di sushi e sushimi.

Generalmente, quando si viene colpiti da una infezione da tenia, non si avverte nessun tipo di sintomo particolarmente doloroso. A parte dolori addominali e nausea. Ma una volta fatta la scoperta, si può intervenire, come è successo nel caso dell’uomo californiano, con i farmaci per uccidere il verme che si sta sviluppando all’interno del corpo di una persona.

Contents.media
Ultima ora