Tagliano un Orecchio Per Rapinarlo
Cronaca

Tagliano un Orecchio Per Rapinarlo

Volevano rapinargli una collana d’oro. Prima, gli hanno sezionato, con una coltellata inferta a freddo, l’orecchio destro. Sanguinante e completamente sotto choc, Antonio R., 41 anni, torinese, è stato ricoverato al pronto soccorso del Maria Vittoria. Guarirà in circa venti giorni. Ieri è stato sottoposto a una delicatissima operazione chirurgica per evitare l’amputazione totale. Solo nei prossimi giorni si saprà se l’intervento ha avuto o no esito positivo.

L’aggressione è avvenuta sabato alle 21 in via Pianezza, all’angolo tra corso Cincinnato e Lombardia, davanti a un piccolo market. E’ una zona, alla sera, quasi deserta, vicino all’ex Thyssen, piena di capannoni industriali. Secondo una prima ricostruzione della polizia, l’uomo è stato prima avvicinato da tre uomini, poi circondato e ferito con la lama affilata di un coltello di tipo serramanico.

La vittima non è stata in grado di descrivere in modo preciso gli aggressori. Qualche elemento in più potrebbe arrivare dall’esame delle immagini videoregistrate dalle telecamere di sicurezza della zona, poste all’ingresso e nei perimetri di alcune aziende.

Drammatico il racconto di Antonio R., che si è presentato ai medici del pronto soccorso in uno stato confusionale, con l’orecchio destro ridotto a un brandello, quasi reciso di netto.

«Stavo passeggiando, subito non li ho notati. Erano tre ragazzi, me li sono ritrovati alle spalle, all’improvviso. Ho sentito subito un dolore atroce alla testa, credevo volessero sgozzarmi».

L’uomo cade a terra, dalla ferita sgorga il sangue, lui cerca di tamponarla come può. Gli aggressori gli sono addosso e gli strappano la catena d’oro, poi fuggono. «Non sono riuscito a vederli bene, ero in preda al dolore, acutissimo. So solo che erano in tre, erano violenti e decisi. Quando mi sono rialzato sono andato di corsa in ospedale, credevo che la ferita fosse ancora più profonda, mi sembrava di non avere più l’orecchio». Nelle prossime ore, non appena si sarà ripreso dallo choc, sarà nuovamente sentito dagli investigatori.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche