×

Taglio vitalizi: Di Maio, pronta la delibera

Condividi su Facebook

Il presidente della Camera Roberto Fico, alle 8.30 di mercoledì 27 giugno annuncerà la delibera per il taglio dei vitalizi agli ex parlamentari.

L'abbraccio tra Fico e Di Maio

Svolta nella vicenda del taglio vitalizi. Mercoledì 27 giugno 2018, alle 8.30, si riunirà l’ufficio di Presidenza di Montecitorio e il presidente della Camera Roberto Fico presenterà la delibera. Lo ha annunciato lui stesso su Facebook.

Questo è un tema su cui il Movimento Cinque Stelle si concentra da tempo, ha ricordato Fico, e uno dei principali obiettivi di questa legislatura.

Si tratta di un lavoro “costante e approfondito”, la cui illustrazione è ormai prossima. La terza carica dello Stato ha annunciato l’intenzione di continuare a lavorare per arrivare al superamento definitivo dei privilegi con tre obiettivi: la diminuzione dei costi della politica, la trasparenza e la partecipazione. Per quanto riguarda il Senato, invece, si dovrà attendere, perché la presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati è attualmente in missione all’estero.

Il messaggio

I dettagli di quanto avverrà

Nella mattinata di Mercoledì 27 giugno verrà emanata una delibera, non una legge. Dovrà essere votata dall’ufficio di presidenza (che sta lavorando insieme all’Inps) a maggioranza semplice, vale a dire con dieci voti. L’annuncio era stato dato dal M5S e riconfermato presso Confartigianato dal vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico, del Lavoro e delle Politiche Sociali Luigi Di Maio. Ancora 2.600 ex deputati e senatori italiani godono di un vitalizio, per 207 milioni di euro solo nel 2018, e formano la cosiddetta “casta”.

Con questi tagli, il risparmio sarebbe notevole.

I commenti sulla delibera

Luigi Di Maio ha accolto con soddisfazione l’annuncio di Roberto Fico, scrivendo su Twitter che finalmente verrà tolto un “privilegio insopportabile”. Il Movimento a cui appartiene, si accinge a mettere in pratica quanto detto da tempo e intende continuare sulla stessa strada con i cosiddetti “pensionati d’oro”. “L’era dei privilegi è finita”, ha dichiarato Di Maio.

Il post di Di Maio

Soddisfatto anche Riccardo Fraccaro, ministro per i rapporti con il Parlamento. Questi ha definito “il trattamento previdenziale per l’ex onorevoli uno scandalo intollerabile sul piano economico e morale”, “un autentico affronto verso tutti gli italiani” e ancora “il più odioso dei privilegi” della casta. Perciò dovranno essere ricalcolati gli assegni per evitare iniquità. In un governo che si propone come quello del Cambiamento, ha continuato Fraccaro, non è più possibile tollerare vantaggi verso la classe politica e i parlamentari di un tempo, ai quali devono essere applicate le stesse condizioni degli altri cittadini.

Riccardo Fraccaro

Il ministro pentastellato conclude dicendo che i vitalizi si accingono a essere soltanto un brutto ricordo. Così saluta insieme a Di Maio la nascita della Terza Repubblica, un momento storico che dovrebbe portare a un miglioramento delle condizioni economiche degli italiani. Dunque non resta che attendere l’annuncio della delibera sul taglio dei vitalizi da parte di Roberto Fico.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.