Il Tapiro d'Oro a Cassano. Il giallorosso vittima della crisi? Ecco cosa farà ora per vivere
Il Tapiro d’Oro a Cassano. Il giallorosso vittima della crisi? Ecco cosa farà ora per vivere
Lifestyle

Il Tapiro d’Oro a Cassano. Il giallorosso vittima della crisi? Ecco cosa farà ora per vivere

Il Tapiro d'Oro a Cassano. Il giallorosso vittima della crisi? Ecco cosa farà ora per vivere
Il Tapiro d'Oro a Cassano. Il giallorosso vittima della crisi? Ecco cosa farà ora per vivere

Nella puntata di Striscia del 14 febbraio, Valerio Staffelli ha consegnato a Cassano il Tapiro d’Oro. Il motivo? La crisi. Cassano è ormai disoccupato.

Anche Cassano è vittima della crisi. Valerio Staffelli, nel corso della puntata di Striscia la Notizia del 14 febbraio, gli ha consegnato il famigerato Tapiro d’Oro. Molto probabilmente, da giugno, Cassano non avrà più un’occupazione calcistica. Dopo diversi mesi tormentati, il matrimonio con la Sampdoria pare essere ormai definitivamente concluso. E l’amore che nutre per l’Italia gli impedisce di pensare a un futuro all’estero. “In Italia, oggi, non c’è niente. Ma non voglio andare da nessuna altra parte – ha dichiarato al microfono di Staffelli – Niente Cina, Grecia o Argentina. Starò a casa a fare il manager di mia moglie. Adesso il grano a casa lo porta lei”. Anche se, forse, un’alternativa ci sarebbe: quella del Campionato cadetto di Serie B. Per quale motivo, però, dovrebbe abbassarsi a giocare ad un livello che non gli compete? “Con le pippe che si vedono in giro – ribadisce – io posso ancora giocare in serie A.

E voglio giocare in Serie A. Ma se non c’è l’opportunità rimango a casa.

Di cosa si occupa la moglie di Cassano? Carolina Marcialis, nel 2016, ha partecipato alle competizioni di A2 di nuoto. Carolina è anche un’ottima cuoca. E una mamma. La coppia, infatti, ha due figli: Christopher e Lionel.

Durante questo mese di febbraio, comunque Fantantonio non ha perso le speranze e sta continuando ad allenarsi insieme al preparatore Agostino Tibaudi che l’ha seguito in tutta la sua carriera. Sarà però molto difficile trovare un’opportunità al volo. Perché la classifica del Campionato è già definita. Potrebbe, quindi, chiudersi in questo modo la carriera di uno dei più grandi talenti del calcio italiano negli ultimi anni. Finisce a Genova, città che ama. Alla Sampdoria, con i colori di cui si è dichiarato innamorato. E con all’attivo 140 presenze e 42 gol.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche