×

Taranto, donna morta in un incendio: appiccato involontariamente dal nipotino

Una donna è morta in un incendio divampato in un palazzo. Ad appiccare involontariamente il fuoco è stato il suo nipotino.

Incendio

Una donna è morta in un incendio divampato in un palazzo. Ad appiccare involontariamente il fuoco è stato il suo nipotino. 

Taranto, donna morta in un incendio appiccato involontariamente dal nipotino

Una donna è morta nell’incendio di Viale Magna Grecia a Taranto, al civico 468. La vittima è Anna Vinciguerra, insegnante in pensione. Risultava dispersa già nei primi momenti della tragedia, quando gli altri inquilini stavano abbandonando il palazzo per risucire a salvarsi. La donna abitava all’undicesimo piano dello stabile, in una mansarda. Le cause dell’incendio sono ancora da accertare ma sembra sia accaduto per motivi accidentali. Ad appiccare il fuoco potrebbe essere stato involontariamente il nipotino della donna, che fortunatamente si è salvato.

Lo stabile è stato evacuato per motivi di sicurezza e sono subito intervenuti i vigili del fuoco e la polizia, insieme ad altri mezzi di soccorso. 

Taranto, donna morta in un incendio: il nipotino

Il bambino, che fortunatamente si è salvato e sta bene, giocando con dei fiammiferi presenti in casa, avrebbe accidentalmente dato fuoco ad una vecchia tenda nel balcone dell’appartamento. Le fiamme hanno subito raggiunto l’interno dell’abitazione, bruciando anche il divano.

I vigili del fuoco hanno dichiarato che “il denso fumo prodotto durante la combustione, giunto fino all’ottavo piano dell’edificio oltre che nell’appartamento, ha reso difficoltose le prime fasi dell’intervento“. “Precauzionalmente l’edificio è stato momentaneamente evacuato. L’incendio è stato domato e sono in corso le operazioni di smassamento del materiale interessato” hanno aggiunto i vigili del fuoco. 

Taranto, donna morta in un incendio: è rimasta intrappolata

Un vicino di casa è riuscito ad aiutare il bambino a scappare dall’incendio.

Quando sono arrivati i vigili del fuoco, il piccolo era già in strada insieme agli altri inquilini che erano scappati. La donna di 84 anni è rimasta intrappolata all’interno, probabilmente a causa del fumo che ha invaso le stanze e di conseguenza è morta di asfissia. I pompieri hanno avuto difficoltà ad entrare nell’appartamento a causa dell’enorme calore. Le cause dell’incendio sarebbero ricondotte al fatto che il bambino stava giocando con i fiammiferi, ma sono ancora in fase di accertamento.

Contents.media
Ultima ora