×

Tasse sul tabacco, Lorenzin: “le metteremo perchè sono contro la morte

Tasse sul tabacco che potrebbero esser introdotte in Italia. Il Ministro Lorenzin è daccordo con questa decisione per prevenire malattie cronache e tumori

sigarette
Tasse sul tabacco, in Italia potrebbe arrivare

Tasse sul tabacco? Si, no, forse. La guerra tra i fumatori e i non fumatori è aperta. Da una parte si lotta affinché non vengano messe, dall’altro invece si chiedono misure pesanti per chi fuma portando ad esempio i consigli dei dottori e della medicina in generale.

Allo stato attuale si è sempre stati attenti nell’evitare leggi troppo pesanti su chi si “sfoga” con le sigarette per eliminare magari qualche piccolo malessere psicologico di troppo. Ma è evidente come non si possa non pensare anche ai bambini, alle persone non fumatrici e qundi ecco che, negli ultimi anni, sono state effettuate limitazione sui posti dove si potevano utilizzare le sigarette senza problema.

Decine di anni fa infatti si poteva fumare ovunque, nei locali pubblici, bar e cinema compresi poi, piano piano, ecco l’intervento per diminuire i locali dove non c’erano problemi: così cinema e locali pubblici oltre a qualunque mezzo di trasporto cittadino e non, sono stati messi al bando per i fumatori.

Uno degli ultimi interventi è stato quello che vieta il fumo mentre si guida la macchina per evitare distrazioni di sorta oltre a non poterlo fare in presenza di bambini e donne in stato di gravidanza. Adesso interviene anche il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che spiega: Le tasse sul tabacco sono tasse contro la morte, così come praticato in tutti i paesi civili”.

Frase detta alla presentazione del rapporto AIOM “Lo stato dell’oncologia in Italia”.

Quindi il Ministro ha proseguito affermando che: “Ogni arma è buona per combattere il vizio del fumo, per far diminuire l’uso delle sigarette, La battaglia al tabacco è una battaglia a favore della salute e a favore dei ragazzi che sono anche i primi ad esser avvicinati dal mercato del tabacco”.

Colpisce soprattutto il numero dei morti annuali a causa del vizio del fumo. 80 mila morti annualmente sono davvero tanti a causa del fumo – ha proseguito il Ministro Lorenzin il tumore al polmone è purtroppo in crescita tra le donne proprio a causa del fumo di sigaretta.

Vogliamo arrivare al punto che le persone abbiano paura di fumare. Quindi personalmente non sono contraria ad una tassa sul tabacco che sicuramente sarebbe un’ottima cosa per dissuadere le persone nel proseguire in questo vizio”.

Una tassa sul tabacco tra l’atro avrebbe anche un altro buon punto di partenza: “Intanto si salverebbero tante vite umane e quindi si abbatterebbero i costi che sono enormi in questo momenti per malattie cronache”.

Una delle attenzioni maggiori sul territorio da tenere riguarda la vendita delle sigarette ai minori. Lo stesso ministro Lorenzin chiude commentando che: “Importante è la prevenzione ma altrettanto importante è che si controlli bene che venga mantenuto il rispetto, da parte dei venditori, del divieto di vendita delle sigarette ai minori”.

Contents.media
Ultima ora