×

Tavola windsurf, come scegliere il modello adatto

La tavola da windsurf è uno sport sempre più in voga da praticare seguendo i consigli della guida.

tavola windsurf
tavola windsurf

Quando si decide di praticare uno sport come il windsurf, la prima cosa di cui abbiamo bisogno e che dobbiamo acquistare è una tavola windsurf che ci permetta di navigare tra onde. Scegliere il modello adatto a noi non è semplice, perché sono tantissime le tipologie, a cominciare da quelle per principianti sino a quelle per professionisti. In questa guida ti spiegheremo quale tavola per il windsurf comprare, quali sono le migliori offerte e soprattutto come usarla per assaporare il senso di libertà che questo sport regala.

Tavola windsurf

Per un principiante, questo accessorio è fondamentale per prendere confidenza con il mare, l’acqua e per imparare a usarla nel modo corretto, ma quale scegliere? Sono tavole che si caratterizzano per una serie di fattori: la larghezza fino a 1 metro, la resistenza agli urti, il rivestimento in EVA, un materiale che aiuta a ridurre le contusioni e le escoriazioni.

I prezzi sono diminuiti e si può spendere fino a 800 Euro per un nuovo modello, anche se l’usato è sempre una idea ottima oppure ci si può rivolgere alle scuole di windsurf al termine della stagione per una tavola.

Per comprarla, ci sono una serie di fattori da considerare:

  • volume: non deve essere inferiore ai 160-170 litri. Il volume e la larghezza sono importanti per dare stabilità
  • deriva: si può trovare su scafi all round oppure fissa e aiuta a rientrare di bolina
  • accessori: una buona tavola deve essere composta da pinna e strap che sono molto cari.

In commercio esistono vari tipi di tavole: dal modello Wave usate soprattutto nei frangenti sino al modello freeride considerato molto veloce e facile da usare, adatto a chi vuole divertirsi, il modello Speed usato soprattutto per le gare a cronometro e particolarmente adatte per il mondo agonistico.

Tavola da windsurf: guida ai migliori modelli

Se siete alle prime armi o se la vostra tavola è ormai usurata e ne avete bisogno di una nuova, sappiate che sull‘e-commerce di Amazon è possibile trovare alcuni dei migliori modelli da acquistare approfittando delle varie promozioni e offerte.

Di seguito vi segnaliamo le 3 tavole da windsurf più vendute sul noto e-commerce

1)Karfit spreestar Wl – paddle surf con o senza vela

Una tavola rialzata con la quale è possibile navigare esplorando laghi e fiumi. E’ completa di un set completo che comprende: vela, pagaia, guinzaglio di sicurezza, kit di riparazione e pompa ad alta pressione. La vela del vento prende forma del riempimento per l’aria e non ha bisogno di collegamento o agganci. La tavola è robusta e stabile ed è perfetta per i principianti. La tomaia in EVA fornisce una buona sensazione antiscivolo.

2)Tavola da windsurf Fanatic Falcon

Una tavola della linea Fanatic Falcon dalla velocità elevata e che fornisce ottime prestazioni. E’ adatta ai principianti, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo e fornisce una resistenza elevata.

La nuova forma garantisce maggiore stabilità ed equilibrio.

3)Tavola windsurf Fanatic Quad

La linea Fanatic Quad ha pensato a questa tavola molto colorata con una performance ottima, adatta a colpire le onde. La velocità è ottima, la manovrabilità è massima. E’ realizzata in carbonio, PVC e legno, tre materiali che la rendono particolarmente resistente, ma anche leggera al tempo stesso. E’ molto facile da spostare proprio grazie alla struttura.

Come utilizzare la tavola da windsurf

Ora che abbiamo la tavola da windsurf, non ci resta che imparare ad usarla partendo dalle basi. Vediamo come usare questo strumento e come navigare in acqua.

Prima di tutto, bisogna sapere che la tavola si compone del rig, che è composto dalla vela, l’albero e la boma. Bisogna sapere che ci sono delle cinghie per i piedi e un alloggiamento per il rig. Bisogna spingere la tavola in acqua finché la pinna non è immersa. Tenere conto della direzione del vento e manovrarla facendo in modo che sia sempre sottovento.

Sali sulla tavola, afferrando la presa del passamano e piegando le ginocchia. A questo punto, bisogna provare a stare in piedi cercando di ondeggiare avanti e indietro per trovare il giusto bilanciamento. Piegate le ginocchia, tirate fuori la vela dal passamano come se fosse un tiro alla fune. La schiena e il corpo devono essere in posizione eretta. Afferrate l’albero con entrambi le mani e lasciatelo ondeggiare. Fare pratica con la manovra, inclinando l’albero in posizione verticale verso la sinistra. Ruoterà l’albero alla destra e la tavola girerà in senso antiorario. Più l’intensità del vento sarà veloce più veloce girerà la tavola.

A questo punto, cominciate a muovervi mettendo entrambe le mani sulla boma, spingendo con la mano indietro per accelerare e rilasciarla per procedere a rallentare. Per virare, si consiglia di inclinare verso la poppa o la prua. Man mano che si va avanti e si fa esperienza, bisogna cambiare le dimensioni della tavola o della vela. Si consiglia di provare questa attività insieme ad altre persone più esperte di te in modo da capire come funziona e come muoversi.

Se volete un approfondimento, vi segnaliamo il seguente articolo

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche