×

Tentato omicidio passionale: 21enne accoltella la ex e si suicida

Oggi, un 21enne ha aggredito a coltellate la sue ex ragazza e un amico a Senigallia. I due si sono salvati, ma lui si è suicidato

Ragazzo morto

Geloso della sua ex fidanzata e incapace di accettare la fine della loro relazione, un giovane di 21 anni ha accoltellato la ex e un amico e poi si è suicidato. I due sono stati subito portati in ospedale e si sono salvati: stanno entrambi bene. Il suicida è morto sul colpo. Il via alle indagini.

Il tentato omicidio

Oggi Senigallia, in provincia di Ancona, è stata luogo di un macabro accaduto. Un ragazzo di appena 21 anni, infatti, ha tentato di uccidere la sua ex ragazza e un suo amico e si è, poi, suicidato. A quanto pare, il giovane non era stato in grado di accettare la fine della loro relazione e da molto tempo aveva cominciato a minacciare la ex fidanzata, che lo aveva già denunciato alle autorità.

Quest’oggi, però, si è verificata la tragedia.

L’uomo ha aggredito i due in un condominio poco lontano dal centro storico della cittadina, in via Podesti, dove la ragazza vive con i suoi genitori. Dopo averli sorpresi insieme, ha tirato fuori un coltello e ha cominciato a scagliare colpi contro di loro. Fortunatamente, non ha preso parti vitali e i due si sono salvati.

Dopo l’aggressione, il 21enne è salito sulla terrazza del condominio e si è lasciato cadere nel vuoto: per lui, non c’è stata speranza, è morto sul colpo.

Il tragico epilogo e le indagini

L’intervento dei soccorsi e delle forze dell’ordine è stato tempestivo e per la ragazza e il suo amico non ci sono stati rischi: lei è già stata dimessa dall’ospedale, mentre lui è in condizioni ormai stabili, per cui non c’è da preoccuparsi.

I carabinieri hanno già dato il via alle indagini, ma sembrerebbe che le motivazioni che hanno portato il giovane a quel gesto abbiano un carattere puramente sentimentale.

Il legale delle due vittime, Roberto Paradisi, si esprime a riguardo dell’accaduto: “I fatti drammatici occorsi in via Podesti sono l’epilogo di una vicenda già segnalata formalmente alle forze dell’ordine e che difficilmente avrebbe fatto prevedere un esito così rapido e funesto. Se vi è una cosa da dover comunque subito chiarire è la reale e rapida risposta che, in queste settimane, polizia e carabinieri hanno sempre garantito alla ragazza, che era vittima di atti persecutori, ogni qualvolta si sono registrati fatti di potenziale pericolo. Certamente quello che è successo non era assolutamente prevedibile”.

Questo è solo uno dei tanti casi di aggressione che avvengono ormai quotidianamente da parte di uomini folli di gelosia nei confronti di donne che non hanno nessuna colpa se non voler vivere la propria vita, in modo indipendente e sereno.

Quando smetteranno queste pazzie sanguinolente?


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche